mercoledì 12 aprile 2017

SOLDATI SPIRITUALI DI DIO

Da sempre, Dio posiziona intercessori in prima linea per fare guerra ai principati ed alle potenze di Satana. Oggi questi soldati spirituali si possono trovare in ogni nazione e c'è un motivo se vengono chiamati “guerrieri della preghiera”. Molte persone che scrivono al nostro ministero ci descrivono l'intensa battaglia spirituale che stanno vivendo.
Un intercessore di 91 anni scrisse quanto segue: “Mi sento sfinito, avendo servito [il Signore per tanto tempo] e dovendomi occupare di ogni cosa. Io sono debole nel corpo dopo anni di sofferenza ma mi prendo ancora cura costantemente degli altri e delle loro prove... da quando avevo quattro anni, ho amato e pregato per gli altri. Sono stato un intercessore per tutti questi anni. Mi riapproprio del terreno che Satana prova a rubarmi pregando nello Spirito e ricevo nuova forza”.
Per una vita intera, questo santo ha preso seriamente l'esortazione di Giuda: “Ma voi, carissimi, edificando voi stessi nella vostra santissima fede, pregando mediante lo Spirito Santo, conservatevi nell’amore di Dio” (Giuda 20–21). Il messaggio per coloro che sono in una battaglia spirituale è chiaro: “Edificate voi stessi nella fede. Conservatevi nell'amore di Dio”. Nota che Giuda qualifica le sue parole con un'ammonizione a pregare nello Spirito Santo.
È praticamente impossibile edificare noi stessi nella fede mediante la forza umana o le nostre abilità. Senza lo Spirito Santo non siamo in grado di restare saldi nella conoscenza e nella certezza dell'amore di Dio per noi. Non possiamo assolutamente competere con le forze delle tenebre! Non possiamo nemmeno prendere lo scudo della fede per spegnere i dardi infuocati pensando semplicemente di poterlo fare. Abbiamo bisogno dello Spirito di Dio affinché ci potenzi in ogni cosa.