giovedì 21 agosto 2014

QUEL GIORNO ARRIVERÀ IMPROVVISAMENTE

“Ora, quanto ai tempi e alle stagioni, fratelli, non avete bisogno che ve ne scriva, poiché voi stessi sapete molto bene che il giorno del Signore verrà come un ladro di notte. Quando infatti diranno: «Pace e sicurezza», allora una subitanea rovina cadrà loro addosso, come le doglie di parto alla donna incinta e non scamperanno affatto” (1 Tessalonicesi 5:1-3).

Il giudizio di Dio colpirà improvvisamente, ma non senza avvertimento. Dio ha promesso che non avrebbe fatto nulla, incluso mandare il Suo giudizio, senza dire ai Suoi profeti che stava arrivando. “Poiché il Signore, l'Eterno, non fa nulla, senza rivelare il suo segreto ai suoi servi, i profeti” (Amos 3:7). Dio promette che sarà suonata una tromba; Egli ruggirà come un leone per svegliare il Suo popolo prima del giudizio. “Allora sopra di loro si vedrà l'Eterno e la sua freccia partirà come un fulmine. Il Signore, l'Eterno, suonerà la tromba e avanzerà con i turbini del sud” (Zaccaria 9:14).

Dio suona la tromba, un’esplosione riverberante, un avvertimento, attraverso la voce delle Sue sentinelle e dei Suoi profeti. Paolo avvertì, “Ecco, io vi dico un mistero: non tutti morremo, ma tutti saremo mutati in un momento, in un batter d'occhio, al suono dell'ultima tromba; la tromba infatti suonerà, i morti risusciteranno incorruttibili e noi saremo mutati” (1 Corinzi 15:51-52). “All’ultima tromba” suggerisce che ce ne siano stati altri prima. Credo ciò significhi che, proprio prima del mutamento che avverrà “in un batter d’occhio”, lo Spirito Santo farà tenere posizione alle Sue sentinelle, tutti d’accordo, tutti a lanciare l’ultima chiamata - l’ultimo avvertimento!

Non c’è da meravigliarsi che Paolo scrisse queste parole alla chiesa di Tessalonica. Perché avrebbe dovuto essere così chiaro a loro che il Giorno del Giudizio di Dio sarebbe giunto improvvisamente? La chiesa a Tessalonica aveva solo sei mesi di vita quando ricevette questa lettera. Paolo probabilmente predicò su Noè e Lot e l’improvvisa distruzione d’Israele e tutti loro avevano gli stessi esempi veterotestamentari che abbiamo noi. Paolo sta dicendo, “É perfettamente chiaro che i giudizi di Dio cadranno improvvisamente, come un ladro nella notte! Tuttavia, nessun credente dovrebbe mai restarne sorpreso”. Quel giorno non dovrebbe cogliere il popolo di Dio all’improvviso. Dovremmo sapere in che modo opera Dio, perché abbiamo la Sua parola.