mercoledì 27 agosto 2014

DIRETTI IN SALA PARTO

“Quando infatti diranno: «Pace e sicurezza», allora una subitanea rovina cadrà loro addosso, come le doglie di parto alla donna incinta e non scamperanno” (1 Tessalonicesi 5:3).

Questa è la Parola ispirata di Dio e ogni parola è stata scelta con cura. La distruzione arriverà improvvisamente come le doglie di parto di una donna incinta. La donna qui è una società perduta, malvagia e senza Dio, e i giudizi arriveranno come doglie di parto. Quando il momento della nascita si avvicina, i dolori iniziano ad aumentare sia di numero che d’intensità. Possono essere ogni ora, poi ogni mezz’ora, poi ogni dieci minuti. Ella viene portata in ospedale e i dolori aumentano. Improvvisamente, ecco doglie costanti - il travaglio. La sua applicazione spirituale è che la distruzione finale inizierà con avvertimenti dolorosi che s’intensificheranno e saranno accelerati.

Credo che l’America sia già diretta verso la sala parto. Quando centinaia di marines americani vennero distrutti improvvisamente a Beirut, in Libano, senza avvertimenti, siamo rimasti lì, impotenti! Alcuni anni dopo quando lo space shuttle americano “Challenger” scoppiò in aria, il mondo guardava inorridito mentre sette astronauti cadevano a terra - e di nuovo eravamo impotenti.

L’AIDS è stata dichiarata un’epidemia sull’America da parte di dottori allarmati e la sua diffusione è stata terribile. La droga è esplosa sulla nostra società - un’altra piaga. L’abuso di droga si sta diffondendo come la peste nera dei secoli passati. Le bande spadroneggiano a New York, Los Angeles, Chicago - uccidendo, derubando, rapinando! Paolo ci avverte che tutto questo s’intensificherà e Dio ora sta accelerando il passo delle tribolazioni e dei dolori.

Lo Spirito Santo sta anche suonando la tromba più forte ed è sempre più infausta. Non abbiamo mai udito così tanti avvertimenti. Non ci sono mai state più sentinelle a gridare dalle mura. In effetti, ci sono stati così tanti avvertimenti che molti nel popolo di Dio hanno fatto orecchio da mercante. La società è in travaglio - il giudizio sta per arrivare - e le persone si rivolgono a idoli e giocattoli. Gesù disse che dobbiamo rallegrarci quando vediamo tutte queste cose avvenire, perché significa che la nostra redenzione è vicina.

“Ora, quando queste cose cominceranno ad accadere, guardate in alto e alzate le vostre teste, perché la vostra redenzione è vicina” (Luca 21:28).