mercoledì 29 marzo 2017

UNA MIETITURA DI FEDE MATURA E PREZIOSA

Gesù disse ai suoi discepoli: “I campi sono bianchi, pronti per la mietitura”. La mietitura è una raccolta di anime negli ultimi giorni e la legge della mietitura dice che più oscuri saranno i giorni, più bianca sarà la mietitura. Proprio ora, molte anime in tutto il mondo sono mature e pronte per la mietitura.
Ma c'è un'altra mietitura negli ultimi giorni. Il Signore stava parlando profeticamente in merito a ciò che previde e che sarebbe accaduto nel nostro tempo: una raccolta di fede matura e preziosa custodita nei cuori del Suo popolo. Il nostro Signore desidera un popolo frutto della sofferenza e della prova che nel bel mezzo dell'afflizione e dei problemi si alzi e proclami: “Abbiamo fiducia nel nostro Dio!”
Gesù non si aspetta fede dalla gente del mondo. Quando chiese a voce alta: “Troverò Io la fede sulla terra quando vi farò ritorno?” Lui non stava parlando dei peccatori, ma a noi, ed a noi che Lo amiamo ci viene anche detto: “Molti dolori subirà l’empio; ma chi confida nel Signore sarà circondato dalla sua grazia” (Salmo 32:10). Il Salmista parla della promessa della bontà di Dio: “Quant’è grande la bontà che tu riservi a quelli che ti temono e di cui dai prova in presenza dei figli degli uomini” (31:19).
Posso dire con il Salmista Davide: “Ho tribolato, sofferto molto, ho avuto problemi finanziari, sofferto per la morte dei miei cari, sono stato calunniato da chi amavo e che si è rivoltato contro di me. Ho conosciuto personalmente cosa sia il dolore. Ci sono stati momenti in cui ho pensato che tutto fosse senza speranza. Periodi di tentazione, periodi di pianto fino a non riuscire più a versare nemmeno una lacrima”.
Alcune delle mie sofferenze erano auto imposte, causate dall'ignoranza o dalla follia. Ma adesso posso testimoniare con franchezza: Dio non mi ha mai deluso. Nonostante tutti i problemi, il dolore e le sofferenze, ne sono uscito fuori con gioia e con una forte fiducia nella bontà e fedeltà del Signore. Ecco qui la testimonianza che Lui desidera ascoltare da ognuno dei suoi figli frutto della prova: “Rallegratevi nel Signore ed esultate, o giusti! Gioite, voi tutti che siete retti di cuore!” (32:11).
Noi gioiamo nella fedeltà del nostro Signore.