lunedì 20 marzo 2017

PERCHÈ SIAMO BENEDETTI? - Gary Wilkerson

Dio vuole benedirti e favorirti. Egli vuole arricchire la tua vita, il tuo matrimonio e la tua vita spirituale. Vuole darti saggezza, conoscenza e discernimento affinché le tue decisioni possano portare benedizione nella tua vita. 
Una volta ricevute le benedizioni di Dio, dobbiamo stare attenti a non trasformarle in qualcosa di egoistico.
Luca 12:16 ci dice di un uomo che era stato benedetto. “E disse loro una parabola: «La campagna di un uomo ricco fruttò abbondantemente”.
Dio è generoso ed ama elargire doni ai Suoi figli. Ma questa storia cambiò in modo repentino, poiché vediamo che questo uomo: “Egli ragionava così fra sé: «Che farò, poiché non ho dove riporre i miei raccolti?»” (verso 17).
Ora, di chi era tutto quel raccolto? Tutto appartiene a Dio, e quindi quest'uomo stava rivelando la sua natura egoista. Cominciò a vedere tutti i suoi talenti, le sue relazioni, i suoi molti doni di Dio come a cose da usare a suo vantaggio. Quell'egoismo cominciò a permeare ogni fibra del suo essere.
“Questo farò: demolirò i miei granai, ne costruirò altri più grandi, vi raccoglierò tutto il mio grano e i miei beni, e dirò all’anima mia: «Anima, tu hai molti beni ammassati per molti anni; riposati, mangia, bevi, divertiti»” (versi 18-19).
Dio ama benedire i Suoi figli ma si preoccupa di ciò che ne fanno delle Sue benedizioni. Qual è il Suo scopo nel benedirti? Si tratta solo di un accumulo di beni per viziarti e darti tutto ciò che hai sempre voluto? No! Come possiamo vedere fin dal principio del Suo patto con il genere umano, tu vieni benedetto da Lui per esser poi di benedizione per gli altri!