sabato 11 marzo 2017

I SIMBOLI DELLO SPIRITO SANTO - Jim Cymbala

La Bibbia usa diversi simboli per riferirsi allo Spirito Santo. Uno è il vento, che nella versione originale Greca del Nuovo Testamento è la stessa parola usata per respiro. Il vento ci aiuta a visualizzare il movimento invisibile e misterioso dello Spirito (leggere Giovanni 3:8).
Una colomba simboleggiò lo Spirito durante il battesimo di Gesù. “A un tratto, come egli usciva dall’acqua, vide aprirsi i cieli e lo Spirito scendere su di lui come una colomba” (Marco 1:10). Lo Spirito è estremamente potente ma allo stesso tempo particolarmente gentile e sensibile con noi. Infatti riusciamo spesso a contristarLo con grande facilità.
L'olio è un simbolo usato spesso per indicare lo Spirito Santo nel Vecchio Testamento. L'unzione dello Spirito Santo è simile all'olio che veniva messo quasi ovunque sul tabernacolo. Quando venne costruito per essere luogo di adorazione, gli oggetti del tempio non solo venivano unti di olio, ma anche i sacerdoti venivano unti. Più tardi gli anziani della chiesa vennero istruiti a pregare e ad ungere d'olio i credenti ammalati come a simboleggiare lo Spirito Santo (Giacomo 5:14).
Il fuoco è uno dei miei simboli preferiti dello Spirito Santo. Viene usato per rappresentare la potenza e la presenza di Dio. Quando Giovanni Battista apparve nella scena prima che apparisse Gesù, disse: “Io vi battezzo in acqua; ma viene colui che è più forte di me... Egli vi battezzerà in Spirito Santo e fuoco” (Luca 3:16, enfasi aggiunta).

Jim Cymbala fondò la Brooklyn Tabernacle con meno di venti membri in un piccolo e fatiscente edificio in una parte difficile della città. Nativo di Brooklyn, è amico di vecchia data sia di David che di Gary Wilkerson.