mercoledì 2 novembre 2016

TOCCA IL TUO POPOLO ANCORA UNA VOLTA

Il messaggio profetico di Isaia si udì in tutta la nazione. Durante quel periodo c'erano grandi raduni religiosi, con tanto di cori, orchestre e gente che riempiva le sinagoghe. Le persone erano esperte conoscitrici delle Scritture ed osservavano le leggi. Ma, nonostante tutte queste attività, tutti gli insegnamenti, l'ostentazione e le opere buone, l'atmosfera nelle sinagoghe era morta.   Lavorare l'opera di Dio era diventato noioso, per una sola ragione: non c'era nulla della Sua presenza nei loro rituali.
Il profeta Michea parlò da parte di Dio:
“Popolo mio, che ti ho fatto? In che cosa ti ho stancato? Testimonia pure contro di me” (Michea 6:3).
SQUARCIA I CIELI, SIGNORE
Il Signore stava incoraggiando il Suo popolo: “Dimmi cosa ti ho fatto per appesantirti? Ti sfido a testimoniare di ciò che ho fatto per causare la tua indolenza”.
Quando Isaia si guardò intorno, esclamò:
“Non c’è più nessuno che invochi il tuo nome, che si risvegli per attenersi a te... Le tue città sante sono un deserto; Sion è un deserto, Gerusalemme è una desolazione” (Isaia 64:7, 10).
Essenzialmente, Isaia stava dicendo: “Signore Tu ci hai benedetti con buoni insegnanti, buona musica e buoni programmi, ma non abbiamo la Tua presenza, il Tuo fuoco, il potere del Tuo Spirito Santo. Non vedo nessuno che si rivolga a Te. Signore, squarcia i cieli! Vieni e dacci il tuo tocco”.
MORTE IN MEZZO ALL'ABBONDANZA
Amato, permettimi di dire: È proprio l'immagine odierna della Chiesa di Cristo. Siamo stati benedetti ad avere molti strumenti per l'evangelizzazione più di ogni altra generazione. Abbiamo tanti mezzi mediatici da poter usare per il Vangelo, libri, siti internet, trasmissioni televisive e radiofoniche, come mai prima.
Purtroppo, è ancora raro venir via da un culto odierno e dire: “sono stato ravvivato, sono tornato in vita di nuovo, per essere stato nella casa di Dio”. In poche parole, c'è davvero poca potenza dello Spirito Santo all'opera in gran parte delle chiese. Secondo me, non abbiamo ben compreso il significato del grido di Isaia: “Signore, rivelati. Tocca il Tuo popolo ancora una volta.