venerdì 18 novembre 2016

EGLI RISPONDERÀ

Durante il corso degli anni noi che abbiamo conosciuto il Signore intimamente abbiamo esperimentato molti miracoli. Siamo stati benedetti perché ci ha liberati da grandi prove e tentazioni.
Decennio dopo decennio abbiamo avuto prova di avere un Dio fedele nel bel mezzo di circostanze tremende. Lo abbiamo conosciuto come fonte della nostra forza; siamo stati toccati spesso dalla mano guaritrice di Cristo; abbiamo conosciuto la confortevole guida dello Spirito Santo in ogni situazione. Abbiamo grande conoscenza delle molte promesse del Signore perché lo abbiamo visto realizzarle fedelmente per noi durante gli anni.
I GIOVANI INSENSIBILI
Ma, il fatto è che la nostra predicazione e le nostre esperienze non hanno affatto toccato la giovane generazione che ci ha seguito. Questi giovani non si sono innamorati della bellezza della Parola di Dio perché non hanno avuto modo di ascoltarla predicata in purezza. Al contrario, più che altro sono stati allettati da una chiesa incentrata su attività carnali ed sull'intrattenimento. Una volta dentro, l'unico Vangelo che ascoltano è quello facile, senza impegno. E questo messaggio facile li ha totalmente delusi.
So che ci sono poche chiese che stanno raggiungendo numerosi giovani in modo significativo. Ma in generale la nuova generazione non ha conosciuto, visto o sperimentato la potenza dell'opera miracolosa di Dio. Dimmi, a chi possono rivolgersi? Per quanto mi riguarda, la loro brutta situazione si può racchiudere nel titolo in prima pagina di un recente giornale IL MONDO HA PERSO TUTTA LA VERITÀ.
DIO ASCOLTA IL NOSTRO GRIDO
Il profeta Isaia parlò del giorno in cui il mondo avrebbe mangiato “del pane d’angoscia e dell’acqua d’oppressione” (Isaia 30:20). Isaia predisse che sarebbe sorto un grido al di là di queste avversità ed afflizioni. E quando Dio avrà udito quel grido: “Egli, certo, ti farà grazia all’udire il tuo grido; appena ti avrà udito, ti risponderà.” (Isaia 30:19).