sabato 5 novembre 2016

DESTINATI ALLA VITTORIA - Carter Conlon

Quando il Re Giosafat si ritrovò circondato dai nemici, le Scritture ci dicono: “ma Giosafat mandò un grido, e il Signore lo soccorse; e Dio li attirò [i suoi nemici] lontano da lui” (2 Cronache 18:31).
C'era un grido nel cuore di Giosafat: “Oh Dio, ho dato ascolto a voci che non avrei dovuto ascoltare e mi sono circondato di persone che mi hanno privato della forza spirituale. Dio, ancora una volta, mi permetteresti di vivere? Combatteresti contro i miei nemici per portarmi poi in un luogo di vittoria? Dammi una voce che sia in grado di guidare di nuovo il Tuo popolo verso la giustizia!”
E Dio attirò i suoi nemici lontano da Lui.
RITORNARE AL LUOGO DI FORZA
Prevedo giorni difficili per noi da qui in avanti. Ma in mezzo alla difficoltà, vedo moltitudini di Giosafat da ogni parte di questo paese che si sono ritrovati nel posto sbagliato, e che finalmente si alzeranno e diranno: “tornerò a quel luogo di forza e vittoria che fu guadagnato per me al Calvario. Piegherò le mie ginocchia davanti al Signore, anche se significherà gettar via i miei piani e ambizioni per fare la volontà dell'Unico che morì per me”.
PIÙ CHE VINCITORI
Accada quel che accada, ricorda che come popolo di Dio, noi non siamo destinati alla sconfitta. Non siamo destinati ad essere detronizzati come quei profeti persuasivi ma vuoti che non conoscono affatto il cuore di Dio.
  • Siamo destinati a vivere in vittoria
  • Siamo destinati ad essere più che vincitori in Cristo
Dunque questo è tempo di deporre i nostri piani e gridare a Dio per le nostre case, le nostre famiglie, questa generazione, il futuro delle nostre città. Non sarà un tempo favorevole per difendere la causa di Dio, ma ci sarà un tocco glorioso dello Spirito Santo su coloro che hanno il senso della chiamata per Dio.

Carter Conlon si unì allo staff pastorale della Times Square Church nel 1994 sotto l’invito del pastore fondatore, David Wilkerson, e venne nominato Pastore Anziano nel 2001.