sabato 27 agosto 2016

SERVIRE IL BISOGNOSO - Claude Houde

Gesù chiese ai Suoi discepoli, “Chi dice la gente che Io sia?” (Marco 8:27). Questa domanda è attuale ed immensamente importante oggi. Cosa pensa il nostro mondo secolare? Qual è la sua percezione della chiesa nel nostro mondo moderno?
Permettetemi, ve ne prego, di dirlo nella maniera più chiara possibile, con gentilezza e franchezza, parlando con amore della verità. I miei viaggi intorno al mondo mi hanno permesso di incontrare migliaia di leader e sono ancora in diretto contatto con le loro chiese. Spesso mi spaventa il fatto che la chiesa moderna sia lentamente ed inesorabilmente scivolata in una dolce follia. Caro lettore, ci sono molte definizioni di follia, una delle più pertinenti sembra essere: “continuare a fare la stessa cosa nello stesso modo ripetutamente aspettandosi un risultato diverso”. Questa è follia!
Più del 90 percento delle chiese del Nord America non hanno conosciuto alcuna crescita significante in 20 anni, e non si riscontra alcun bisogno di cambiare nulla!
Caro lettore, Abramo, padre della fede, liberò prigionieri, combatté per il povero, costruì pozzi e cibò l'affamato. Centinaia di promesse scintillanti, severi avvertimenti e chiari comandamenti dalla Genesi all'Apocalisse ci motivano, chiamano e sfidano a servire il bisognoso. Profeti e patriarchi nelle Scritture sono modelli ed insegnamenti di generosità. La storia della chiesa brilla maggiormente quando dedica se stessa alla difesa dell'oppresso camminando per quella che era sua vera chiamata e scopo. Il Figlio di Dio incarnò tutto il desiderio eterno, immutabile e divino della Trinità quando venne fra i più poveri, cibò le moltitudini affamate e guarì ogni tipo di malattia e sofferenza.

Claude Houde è il pastore della chiesa Nuova Vita a Montreal, Canada. Sotto la sua guida la Chiesa Nuova Vita è cresciuta da una decina di persone a più di 3500 in una parte del Canada dove le chiese protestanti hanno da sempre avuto poco successo.