giovedì 25 agosto 2016

L’ESEMPIO DELLA CHIESA

In questo momento il mondo ha bisogno di vedere un esempio vivente della misericordia di Cristo. Le tensioni non sono mai state maggiori. In Europa e negli Stati Uniti la tensione razziale dilaga nella società, insinuandosi persino nelle chiese.
Non illuderti pensando che un governo possa risolvere questi problemi. La preziosa misericordia necessaria a tutto il mondo può provenire solo da coloro che hanno gustato e ricevuto tale misericordia per sé stessi. E questa è la chiamata della Chiesa di Gesù Cristo. Dobbiamo offrire una misericordia che si annulli per amore di un fratello o di una sorella – e, come dimostrato da Gesù, persino di un nemico.
FERMATI E CONSIDERA
Ti esorto a fermarti qui e considerare questa verità. Non proseguire oltre nella tua vita o nel tuo ministero – ferma ogni progetto e opera buona – finché non consideri le implicazioni di essere un membro del Corpo di Cristo. Il Signore dichiara della Sua Chiesa: “Questa è la Mia perla di grande valore, la Sposa per Mio Figlio”. Pensa al miracolo che ciò rappresenta! Pensa anche alla grande chiamata di questo Corpo di mostrare misericordia a un mondo privo di misericordia.
In parole povere, la misericordia guarda oltre gli sbagli e i fallimenti, oltre l’auto-giustificazione. Se davvero credessimo di ferire Cristo personalmente ogni volta che feriamo un fratello o una sorella – che ciò che diciamo e facciamo contro un singolo membro del Suo corpo è, come ha detto Gesù, “contro di me” (cfr. Luca 11:23) – ci daremmo da fare giorno e notte per mettere a posto le cose. E non ci fermeremmo finché non abbiamo sistemato tutto.