mercoledì 26 ottobre 2016

FIDARSI DI DIO

Consideriamo la fiducia che abbiamo riposto nel nostro Signore. Abbiamo detto Egli provvederà, chiamandoLo Jehovah Jireh. Abbiamo dichiarato le Sue promesse di sostegno per i Suoi figli. Egli promette:
“Io agii tuttavia per amore del mio nome, perché non fosse profanato agli occhi delle nazioni, in presenza delle quali io li avevo condotti fuori dall’Egitto” (Ezechiele 20:14).
In breve, sta dicendo: “Quando liberai Israele, non si trovava in un angolo nascosto. Io operai in loro favore miracoli davanti al mondo intero. Adesso voglio fare lo stesso per la tua generazione”.
Caro santo, stai affrontando una situazione che non hai ancora messo davanti a Dio? Stai riponendo la tua fede nell'ignoto? Hai deciso e dichiarato: “solo un miracolo del Signore può liberarmi?”
IL POPOLO DI DIO NON VERRÀ MAI SVERGOGNATO
Potremmo non capire come Dio opererà la Sua liberazione; nessuno nella Bibbia ci riuscì. Ma sappiamo che anche solo uno dei Suoi angeli può mettere in fuga moltitudini. Il Signore non permetterà mai che il Suo popolo venga svergognato!
Proprio adesso, ci sta dicendo ciò che disse a Israele: “vi ho tratti fuori dai vostri peccati e vi ho messo in risalto davanti agli occhi di tutti intorno a voi, in modo che il Mio nome possa essere  glorificato. Fui Io a chiamarvi e Io vi libererò davanti agli occhi degli empi, per amore del Mio nome”. Dunque, camminerai adesso in base a ciò che predichi e dichiari di credere? Permetterai a Dio di compiere l'opera Sua affinché il Suo nome venga glorificato davanti alle moltitudini?
Che tutti possano pregare come fece Davide in tempi come quelli di oggi:
“Ma tu, o Dio, Signore, intervieni in mio favore, per amore del tuo nome; salvami, perché la tua misericordia è benevola” (Salmo 109:21, corsivo mio).
Dio non svergognerà mai il popolo che pone fiducia in Lui. Egli manterrà la Sua parola perché è il Suo stesso onore ad essere messo in gioco.