martedì 6 settembre 2016

IL SIGNORE È LA NOSTRA FONTE

David Wilkerson
September 6, 2016
Arriverà mai un momento nel nostro cammino con Dio in cui diventeremo così fiduciosi, in cui la nostra fedeltà sarà stata talmente comprovata da anni di prove, da poterci aspettare un sospiro dalla guerra spirituale?
Ci sarà mai una vacanza dai problemi, un momento in cui potremo rilassarci, liberi dalle prove? Una vita spesa a soddisfare le richieste della fede ci farà mai guadagnare un congedo dalla battaglia? È possibile raggiungere un traguardo di fede in cui la prova non è più necessaria?
Secondo la Scrittura, la risposta a tutte queste domande è no.
Il primo motivo di continue prove è ben noto alla maggior parte dei cristiani. Ossia, la vita di fede dimostra continuamente il bisogno che l’umanità ha di Dio in ogni cosa. In parole povere, non arriviamo mai al punto di non aver bisogno di Dio. L’idea di un “congedo dalle prove” presume un “congedo dal bisogno”. E non ci sarà mai un momento in cui i nostri bisogni saranno soddisfatti dalle circostanze. Il Signore è la nostra fonte, il nostro tutto.
STAI FACENDO AFFIDAMENTO SU TE STESSO?
La Bibbia ci mostra, episodio dopo episodio, di quando i bisogni d’Israele venivano soddisfatti e poi il popolo smetteva di affidarsi a Dio. Iniziavano a preoccuparsi di ricevere, quando Dio aveva già promesso di provvedere ad ogni loro bisogno. Come ci dice Gesù, il nostro scopo non è cercare di vedere i nostri bisogni soddisfatti, ma di cibarci di ogni parola che procede dalla bocca di Dio.
“L'uomo non vive di solo pane, ma di ogni parola che procede dalla bocca di Dio” (Matteo 4:4)
“Desiderate ardentemente il puro latte della parola, affinché per suo mezzo cresciate” (1 Pietro 2:2).