mercoledì 28 settembre 2016

FISSA I TUOI PENSIERI SU GESÙ

La Scrittura spiega che dobbiamo prestare ascolto al messaggio profetico dato da uomini pii e confermato dalla Bibbia. Dobbiamo raccogliere tutta la conoscenza possibile sulle tempeste a venire, affinché possiamo preparare i nostri cuori per qualsiasi cosa dobbiamo affrontare.
Non dobbiamo però permettere alla paura o all’ansia di consumare i nostri pensieri o stringere i nostri cuori. Le tenebre stanno sicuramente arrivando e il giudizio è alle porte, ma, come popolo di Dio, non possiamo permettere a nessuna nube di tenebre di nascondere la grande luce delle Sue promesse d’amore e misericordia verso il Suo popolo.
NON PERMETTERE A SATANA DI RUBARE LA TUA SPERANZA
Dobbiamo essere ben informati dalla Parola di Dio e dai Suoi profeti, ma non dobbiamo indugiare tanto sulla conoscenza profetica da fargli assorbire tutta la nostra vita. Il diavolo vorrebbe che succedesse questo. Lui sa che non può farci dubitare della Parola di Dio riguardo al giudizio, così cercherà di portarci verso un altro estremo e condurci a un’ossessione timorosa riguardo i tempi pericolosi.
In parole povere, Satana vuole derubarci di ogni speranza consumandoci con pensieri inquietanti. Non possiamo comunque capire il futuro preoccupandoci di esso. In realtà potremmo restare bloccati nella paura e nell’ossessione per eventi spaventosi.
FISSA I TUOI PENSIERI SU GESÙ
L’apostolo Paolo ci rassicura con queste istruzioni:
Quanto al rimanente, fratelli, tutte le cose che sono veraci, tutte le cose che sono oneste, tutte le cose che sono giuste, tutte le cose che sono pure, tutte le cose che sono amabili, tutte le cose che sono di buona fama, se vi è qualche virtù e se vi è qualche lode, pensate a queste cose” (Filippesi 4:8, corsivo mio).
In altre parole: “Avete udito tutti gli avvertimenti. Ora prestate ascolto a ciò che la Parola di Dio rivela e a ciò che le Sue sentinelle stanno dicendo. E, infine, fissate i vostri pensieri su Gesù e la Sua bontà”.