venerdì 10 gennaio 2014

RESISTERE NELLA FEDE

Il Vangelo di Luca ci racconta di un padre che portò suo figlio posseduto davanti a Gesù. Cristo disse al padre del ragazzo: “porta qui tuo figlio. Mentre il ragazzo si avvicinava, il demonio lo gettò per terra e cominciò a contorcerlo con le convulsioni” (Luca 9:41-42). La parola inglese usata per convulsioni è tare che appunto vuol dire convulsione violenta, movimento muscolare involontario di forte intensità.

Questo giovane uomo venne a Gesù per essere liberato, traslato da un regno di tenebre ad un regno di luce. Il diavolo vide che stava per perdere un'altra vittima, quindi con gran furia, gettò il ragazzo a terra in preda ad un ultimo violento attacco. Egli voleva ucciderlo e prendere la sua anima prima che Gesù lo liberasse.

Satana proverà a fare la stessa cosa con te oggi stesso. Nel momento in cui ti muoverai verso Cristo egli tenterà il suo ultimo attacco. Egli metterà davanti a te le più allettanti tentazioni, proverà a buttarti giù con le sue bugie, dicendoti che non sarai mai libero dal peccato e dalla concupiscenza. Proverà a convincerti che sarai per sempre suo e non di Dio!

Ma ti ricordo che nel momento in cui ti muovi verso Gesù il Diavolo viene reso impotente. Egli non può fermare colui che si rivolge a Dio! Non poté trattenere il giovane posseduto dal raggiungere Gesù. Tutto ciò che Cristo dovette fare fu dire una parola: “ma Gesù sgridò lo spirito immondo, guarì il ragazzo e lo rese a suo padre” (verso 42).

Giacomo ci dice: “sottomettetevi dunque a Dio; ma resistete al diavolo, ed egli fuggirà da voi.” (Giacomo 4:7). Dunque, come resisti al nemico? Lo fai solo tramite la tua fede! Devi semplicemente andare a Gesù, avendo fiducia che Egli ti riscatterà dalle grinfie di Satana. “Resistetegli stando fermi nella fede” (1 Pietro 5:9).

Puoi essere liberato oggi. Puoi dire a Satana: “quando finirò di leggere questo messaggio, sarò una persona libera. Gesù sta per liberarmi da ogni concupiscenza e da ogni empia passione. E tutto andrà così perché Egli lo ha detto”.