martedì 13 settembre 2011

IL LINGUAGGIO DELLA RIVOLUZIONE

"C'è qualcuno che parla come una spada tagliente, ma la lingua del saggio promuove il benessere" (Proverbi 12:18).

Il rivoluzionario parla
con parole grandi e tumultuose.
Come con spada tagliente,
essi trafiggono con le loro labbra
l'ordine stabilito del giorno.
Un uomo malvagio scava il male
e nelle sue labbra c'è un fuoco consumante,
l'inestinguibile fuoco dell'inferno.
Ma il malvagio sarà preso in trappola
dalle trasgressioni delle sue labbra.
Chi preserva la sua bocca,
preserva anche la sua vita.
Ma chi apre la bocca
avrà distruzione.
Perché il giusto odia le labbra bugiarde
e le labbra che non hanno guarigione.
La lampada del malvagio si spegnerà
e le sue labbra saranno sigillate;
perché la lingua malvagia
sarà annientata
e la lingua del saggio
promulgherà guarigione e benessere.