mercoledì 16 marzo 2011

VIVERE ALLA SUA PRESENZA

“E noi tutti, contemplando a faccia scoperta come in uno specchio la gloria del Signore, siamo trasformati nella stessa immagine di gloria in gloria, come per lo Spirito del Signore” (2 Corinzi 3:18). Noi diventiamo ciò che contempliamo! Il centro della nostra attenzione diffonde la propria influenza su tutta la nostra vita. Ciò che contempliamo con i nostri occhi spirituali ci ossessiona, ci sopraffà! Paolo scelse di essere ossessionato da Cristo; il Salvatore divenne l’unico oggetto dei suoi pensieri, della sua predicazione, della sua dottrina. “Perché mi ero proposto di non sapere fra voi altro, se non Gesù Cristo e lui crocifisso” (1 Corinzi 2:2). Egli tenne il suo sguardo fisso sul Capo del corpo, e non sui problemi nel corpo.

Il desiderio di Dio per noi è quello di essere rivestiti della presenza di Cristo. Vuoi vittoria sul peccato e liberazione da tutta la potenza del nemico? Allora prega diligentemente di ricevere una manifestazione della presenza di Cristo. Se sei serio a riguardo, i Suoi occhi amorevoli ti faranno sciogliere e ti porteranno in un luogo di rottura e contrizione.

Quella stessa dolce presenza del Signore diverrà il centro, la vita della tua anima. Non vorrai più lasciare la Sua presenza. Ti appoggerai al Suo braccio ed ogni timore sparirà, succeduta da pace e riposo perfetti. Puoi affrontare Satana e il peccato rivestito della gloriosa potenza della Sua presenza. La Parola di Dio promette: “Chi vince sarà dunque vestito di vesti bianche e io non cancellerò il suo nome dal libro della vita, ma confesserò il suo nome davanti al Padre mio, e davanti ai suoi angeli” (Apocalisse 3:5).

La chiesa avanza negli ultimi giorni come “una donna vestita di sole…” (Apocalisse 12:1). Esso è Cristo, il nostro abito bianco! Ci siamo rivestiti di Cristo e dimoriamo nella Sua presenza, al di sopra di ogni principato e potestà.

In realtà non è complicato. In effetti, potremmo riassumerlo in quattro parole: RESTA VICINO A GESÙ! Vivi alla sua presenza, e prendi per fede il tuo posto affianco a Lui nei luoghi celesti. Contemplalo, mentre Egli sta alla destra del Padre in nostro favore, e nulla ti ostacolerà. Sarai al di sopra di tutto, e come Stefano, lo contemplerai nei cieli (vedi Atti 7:56).