lunedì 28 marzo 2011

SPERIMENTARE I VERSI DELLA SCRITTURA

Lessi un’affermazione scritta oltre \150 anni fa dal missionario George Bowen:

“TUTTE LE ESPERIENZE UMANE DEI CRISTIANI DEVONO PASSARE IL VAGLIO DELLA SCRITTURA”.

Stava dicendo forse che le nostre paure più profonde devono subire la prova delle Scritture? La nostra fede vacillante deve essere messa al vaglio delle Scritture? C’è qualche forma di dubbio che supera questa prova?

Quando le circostanze diventano incombenti e nel nostro cuore si insinua il dubbio, abbiamo la tendenza a giustificarlo proprio perché ci diciamo che è colpa delle prove. Subiamo il dolore, afflizioni di ogni tipo e prove che sembrano stritolarci. Il punto è: come reagiamo a tutto questo? La nostra reazione passerà il vaglio della Scrittura?

Cosa ti trovi ad affrontare nella tua vita oggi? Problemi finanziari? Disoccupazione? Problemi di salute? Attacchi di panico? Come stai reagendo? La tua reazione è conforme alla Scrittura?

Per esempio, la Scrittura dice: “Chi dubita è come una nave sbattuta qua e là dai venti”. Tralasci questo verso e continui a farti sbattere qua e là dalle tue esperienze?

Io ho vacillato diverse volte quando la situazione mi sembrava disperata, ma ho sempre chiesto allo Spirito Santo di conformare la mia esperienza alla prova della Scrittura. La Scrittura oltrepassa qualsiasi esperienza.

Dio ci aiuti a mettere alla prova i nostri sentimenti alla luce della Parola di Dio. Chiediti: “Questa reazione è scritturale? Le mie emozioni sono conformi alla Parola?”. Se no, prega per avere la forza di ammettere le tue debolezze e cambiare.

Mantieni la fede!