giovedì 31 marzo 2011

LA GRANDE INTENZIONE DI DIO PER IL SUO POPOLO

Credo che Dio abbia sempre avuto un’unica intenzione per il Suo popolo dai tempi della croce, ed essa non cambierà finché Cristo non ritornerà in gloria. L’intenzione di Dio ha a che fare con la comprensione del mistero del vangelo, rivelato per primo all’apostolo Paolo. Esso non è più un mistero.

Paolo disse: “Come per rivelazione egli mi ha fatto conoscere il mistero…che non fu fatto conoscere nelle altre età ai figli degli uomini, come ora è stato rivelato…per mezzo dello Spirito…e di manifestare a tutti la partecipazione del mistero…” (Efesini 3:3-9).

Il mistero rivelato è semplicemente il seguente: Il corpo di Cristo è ancora qui sulla terra! Il capo è in cielo, ma il resto del Suo corpo è proprio qui, sulla terra. Noi che Lo amiamo e Lo serviamo siamo il Suo corpo, la parte visibile che gli uomini vedono di Cristo sulla terra.

“Poiché noi siamo membra del suo corpo, della sua carne e delle sue ossa” (Efesini 5:30).

“Egli stesso è il capo del corpo, cioè della chiesa…” (Colossesi 1:18).

La piena intenzione di Dio per questi ultimi giorni può essere riassunta in quest’unica affermazione: Dato che siamo il corpo di Cristo sulla terra, l’intenzione di Dio è che ogni membro diventi la vera espressione di chi è Cristo!

Dio ha intenzione di renderci l’espressione di questa completa pienezza di Cristo, affinché ogni peccatore possa vedere in noi il Signore Gesù Cristo in modo tanto certo come quando una volta camminava qui nella carne. Dobbiamo appropriarci così tanto della Sua pienezza, della Sua gloria, della Sua completezza, che il mondo vedrà in noi la speranza e le risposte ai loro bisogni.

Non è sufficiente conoscere Cristo. Dobbiamo essere la piena espressione di chi Lui è! Dobbiamo guardare a tutto ciò che diciamo e facciamo e chiederci: “Questo rappresenta chi è Cristo? È questo che voglio mostrare di Lui al peccatore, attraverso di me?” Cristo, nel Suo corpo fisico, entrerebbe in un cinema vietato ai minori? Si intratterrebbe nei pressi di un’edicola che vende materiale pornografico? Abuserebbe Cristo del Suo corpo in qualsiasi modo? Indulgerebbe nell’adulterio, nella fornicazione, nell’alcol? Spettegolerebbe, sparlerebbe, racconterebbe barzellette sporche o bugie? Cristo vivrebbe una bugia per poi cercare di predicare la verità? Cercherebbe di diffondere la luce con un fardello di tenebre nel proprio cuore? Direbbe ad altri di non commettere adulterio, per poi farlo di nascosto?

Dobbiamo del continuo tenere davanti ai nostro occhi quest’unica grande intenzione di Dio, che noi, il Suo corpo, riflettiamo onestamente e puramente chi Lui è! Disponi il tuo cuore ad essere la vera espressione di chi è Gesù Cristo.