lunedì 15 giugno 2009

VI SALUTO NEL PREZIOSO NOME DI GESU'

Lo Spirito di Dio mi ha mosso ad inviarvi una nota che vi ricordi l'importanza di essere grati al Signore per tutto il Suo amore e le Sue benedizioni verso di noi. Rendergli grazie è importante, seppur in mezzo ai problemi e nei periodi di prova.

 

Dio ebbe da ridire con Israele perchè non era grato per tutte le Sue benedizioni e la Sua provvidenza. Davide comprese che Dio amava andare incontro ad ogni bisogno del Suo popolo, ma sapeva anche che il Signore voleva il loro ringraziamento. Davide scrisse, "Entrate nelle sue porte con ringraziamento" (Salmo 100:4). Dobbiamo iniziare con il ringraziamento: "Offri a Dio il ringraziamento" (50:14). "Veniamo alla sua presenza con lodi, celebriamolo con canti" (95:2).

 

Nei recenti periodi di prova, ho trovato gioia e conforto semplicemente andando davanti al mio Signore con ringraziamento. Gli dico che sono sopraffatto e che sono grato per tutto ciò che ha fatto per me in passato. Facendo ciò ogni giorno, la mia anima si solleva al di sopra della confusione, la mia gioia ritorna, ed io entro nel riposo.

 

Sei stato grato al Signore ultimamente? Ti chiedo, non ci sono molte cose per le quali puoi rendergli grazie? La tua salvezza. La tua guarigione. La consolazione ed il sostegno dello Spirito Santo nei tuoi momenti più duri. Le sue liberazioni passate.

 

Paolo ci dice che dovremmo ringraziare Dio per quanto c'è stato insegnato. Le Sue lezioni ci hanno dato le radici per le quali resistiamo al diavolo in questi tempi. "Essendo radicati ed edificati in lui, e confermati nella fede come vi è stato insegnato, abbondando in essa con ringraziamento" (Colossesi 2:7).

 

Il Signore sta chiamando tutto il Suo popolo ad un rinnovato rendimento di grazie, per tutto ciò che Egli ha fatto per noi.