giovedì 11 giugno 2009

CHE IL SIGNORE SPLENDA SU VOI CON LA SUA GRAZIA E IL SUO AMORE

Mentre pregavo per quello che avrei condiviso con voi in questo messaggio, lo Spirito di Dio mi ha colpito profondamente spingendomi a parlare della Sua fedeltà.

Le sue compassioni non sono esaurite. Si rinnovano ogni mattina; grande è la tua fedeltà” (Lamentazioni 3:22-23).

Voglio parlare a quei lettori che sono venuti meno nei confronti del Signore. Forse ti sei sviato, forse ti sei accontentato nella preghiera e nella lettura della Bibbia, o forse hai infranto un comandamento, peccando contro il Signore. Forse sei sotto il dominio di un peccato schiacciante. Qualsiasi sia la tua situazione, probabilmente sei sopraffatto da paura, da colpa ed incredulità. Sai che Dio ha detto che avrebbe giudicato ogni sorta di peccato, e ciò è divenuto un peso di timore per te, perché sai che il Signore è fedele alla Sua parola.

MA DIO È FEDELE ANCHE NELLA MISERICORDIA.  Nel Salmo 89 troviamo una delle parole più guaritrici, più incoraggianti di tutta la Scrittura. Dio dice:

Ho trovato Davide mio servo … La mia mano lo sosterrà fermamente e il mio braccio … Annienterò davanti a lui i suoi nemici e colpirò quelli che lo odiano. La mia fedeltà e la mia benignità saranno con lui … Lo costituirò pure mio primogenito, il più eccelso dei re della terra” (89:20).

Questo Salmo si riferisce a Cristo, ed è qui che il Padre stabilisce un patto preciso con Suo Figlio:

“Gli userò benignità per sempre, e il mio patto con lui rimarrà stabile” (89:28).

Amati, lo stesso patto fatto da Dio con Cristo viene fatto con tutti i Suoi figli.

“Renderò pure la sua progenie eterna … Se i suoi figli abbandonano la mia legge … e non osservano i miei comandamenti, io punirò la loro trasgressione con la verga e la loro iniquità con battiture; ma non ritirerò la mia benignità da lui e non lascerò che la mia fedeltà venga meno. Non violerò il mio patto e non muterò le parole che sono uscite dalla mia bocca” (89:29-34).

Pensaci: Dio ha fatto un patto per non rimuovere mai le sue tenere compassioni da coloro che sono in Cristo. Egli ci disciplinerà con la verga della correzione, ma lo farà in misericordia, amore e compassione – poiché Dio castiga coloro che ama. Egli ha fatto la promessa gloriosa di custodirti: “la sua progenie durerà in eterno” (89:36).

Rendi grazie al Signore per le sue compassioni al mattino. Poi, ringrazialo per la Sua fedeltà ogni notte (vedi Salmo 92:1-2). Per fede, ricevi questa parola di guarigione.