venerdì 12 giugno 2009

IL CIELO

Paolo era grato per la sua vita, la sua chiamata, il suo ministero. Credo che amasse il popolo di Dio con passione, ma durante gli anni del suo ministero, il desiderio costante di Paolo era di andare a casa e stare col Signore. Il suo cuore era semplicemente ansioso di stare là.

 

L'apostolo Paolo si riferisce al cielo quando parla di essere stato rapito in paradiso. Disse di aver visto ed udito cose da stupirlo al punto da non trovare parole per descriverle. Dalle sue parole, ti rendi conto che anche se fosse riuscito a spiegare ciò che aveva visto, le nostre menti umane non avrebbero potuto comprenderlo.

 

La Bibbia ci dice che in cielo noi regneremo col Signore come "re e sacerdoti: regneremo sulla terra" (Apocalisse 5:10). Agiremo come suoi servi lì e "lo serviremo" (22:3).

 

Paolo esulta, "Ma ringraziato sia Dio che ci dà la vittoria per mezzo del Signor nostro Gesù Cristo" (1 Corinzi 15:57). Molti cristiani citano quotidianamente questo verso, applicandolo alle loro prove e tribolazioni. Tuttavia, il contesto nel quale Paolo lo espone suggerisce un significato più profondo. Solo due versi prima, Paolo dichiara, "La morte è stata inghiottita nella vittoria. O morte, dov'è il tuo dardo? O inferno, dov'è la tua vittoria?" (15:54-55).

 

Paolo stava parlando in modo eloquente del suo anelito per il cielo. Egli scrisse, "Sappiamo infatti che se questa tenda, che è la nostra abitazione terrena, viene disfatta, noi abbiamo da parte di Dio un edificio, un'abitazione non fatta da mano d'uomo eterna nei cieli. Poiché in questa tenda noi gemiamo, desiderando di essere rivestiti della nostra abitazione celeste" (2 Corinzi 5:1-2, corsivo mio),

 

Poi, l'apostolo aggiunge, "Ma siamo fiduciosi e abbiamo molto più caro di partire dal corpo e andare ad abitare con il Signore" (5:8).

 

Secondo Paolo, il cielo - stare alla presenza del Signore per tutta l'eternità - è qualcosa che dobbiamo desiderare con tutto il nostro cuore.

 

Caro santo, fa del cielo il tuo desiderio più ardente. Gesù ritornerà per coloro che bramano stare lì con Lui!