mercoledì 7 dicembre 2016

LA RIVELAZIONE DELLA GLORIA DI DIO

Potremmo chiederci il perché Mosè volle ardentemente vedere la gloria di Dio ed io credo che possiamo trovare la spiegazione nel verso che segue:
“Lì mi troverò con i figli d’Israele e la tenda sarà santificata dalla mia gloria” (Esodo 29:43, corsivo mio).
La parola santificata vuol dire “rendere pulito”. Dio stava dicendo: “mentre tu Mi adorerai, mi incontrerò con te e ti darò la Mia presenza. E quando starai alla mia presenza Io ti rivelerò la Mia gloria. Essa ti innalzerà al di sopra delle tue circostanze”.
Dunque, dov'è che possiamo trovare questa rivelazione di Cristo? La troviamo solo mentre andiamo a Lui in preghiera fidandoci della Sua Parola. Paolo dice che quando permettiamo alla scrittura di riflettere in noi una sempre più crescente rivelazione di Gesù, verremo cambiati di gloria in gloria:
“E noi tutti, a viso scoperto, contemplando come in uno specchio la gloria del Signore, siamo trasformati nella sua stessa immagine, di gloria in gloria, secondo l’azione del Signore, che è lo Spirito” (2 Corinzi 3:18).
Questa rivelazione della gloria di Cristo provvederà noi una potenza che sosterrà le nostre vite: “perché su tutta la gloria vi sarà un padiglione” (Isaia 4:5, corsivo mio). In altre parole, nei momenti peggiori la Sua gloria terrà la nostra mente concentrata sulle cose celesti.
Ciò che Dio ci sta dicendo qui è di prenderci del tempo per conoscere Suo Figlio. Ogni giorno dobbiamo pregare e meditare la Parola. Solo dopo essere stati alla Sua presenza, i nostri occhi si apriranno alla Sua gloria. Essa si rivela tutta in Cristo. Gesù è la piena rivelazione del Suo amore, della Sua grazia, misericordia e bontà.