venerdì 23 dicembre 2016

LA PRESENZA DI DIO

Il Vecchio Testamento è pieno di racconti sulle meravigliose benedizioni che arrivarono su coloro che camminarono alla presenza di Dio.
La presenza di Dio era così evidente nella vita di Abraamo che anche i pagani attorno a lui riconobbero che c'era differenza fra le loro vite e la sua: “Abimelec... parlò ad Abraamo, dicendo: «Dio è con te in tutto quello che fai” (Genesi 21:22). Questo re pagano stava dicendo: c'è qualcosa di diverso in te, Abraamo. Dio è con te ovunque tu vada”.
Dio promise a Giosuè che nessun nemico sarebbe sorto contro di lui se la Sua presenza era con lui: “Nessuno potrà resistere di fronte a te tutti i giorni della tua vita; come sono stato con Mosè, così sarò con te; io non ti lascerò e non ti abbandonerò. Sii forte e coraggioso” (Giosuè 1:5–6). Quando lo Spirito di Dio è con noi, possiamo essere forti e coraggiosi perché confidiamo nelle Sue promesse.
Dio fece ad Isaia una promessa speciale che Egli fa a chi ama: “Non temere, perché io ti ho riscattato, ti ho chiamato per nome; tu sei mio! Quando dovrai attraversare le acque, io sarò con te; quando attraverserai i fiumi, essi non ti sommergeranno; quando camminerai nel fuoco non sarai bruciato e la fiamma non ti consumerà, perché io sono il Signore, il tuo Dio... io ti amo. ... Non temere, perché io sono con te” (Isaia 43:1–5, corsivo mio).
Con la presenza di Dio che abita in noi, possiamo andare in contro al fuoco, e non solo sopravviveremo ma verremo custoditi e protetti in ogni situazione.
Le storie del Vecchio Testamento non sono solo mere storielle. Il loro scopo è quello di incoraggiarci a confidare in Dio affinché la Sua presenza dimori nelle nostre vite.