lunedì 12 dicembre 2016

CHIAMATI AD ESSERE DIVERSI - Gary Wilkerson

Dio ci ha chiamati ad essere diversi dal mondo, decisamente diversi.
“Ma l'uomo naturale non riceve le cose dello Spirito di Dio, perché esse sono pazzia per lui; e non le può conoscere, perché devono essere giudicate spiritualmente” (1 Corinzi 2:14).
Questa differenza è esattamente ciò di cui il mondo ha bisogno. Come Paolo dice: “Ma se tutti profetizzano ed entra qualche non credente o qualche estraneo, egli è convinto da tutti, è scrutato da tutti, i segreti del suo cuore sono svelati; e così, gettandosi giù con la faccia a terra, adorerà Dio, proclamando che Dio è veramente fra voi” (1 Corinzi 14:24-25).
Il nostro primo compito è quello di fermare la fame della Parola di Dio che c'è fra di noi. Un incontro con la Sua Parola ci libererà dalla “monotonia” del cristianesimo. Essa ci metterà a confronto con la nostra aridità, freddezza e superficialità nei confronti dell'opera di Cristo. Essa ci farà cadere sulle nostre ginocchia in preghiera chiedendo a Dio di portare un cambiamento.
La preghiera cambia le cose! Essa cambia i nostri cuori, le nostre famiglie, le nostre chiese ed infine il nostro mondo. Vi chiedo cortesemente di unirvi a me impegnandovi a fare tre cose:
Pregare affinché la Parola di Dio compia un'opera nei nostri cuori
Restare integri ed essere una sola voce per la sua Parola
Pregare affinché porti cambiamenti che solo Lui può operare
Prego che Dio manifesti sé stesso come fece in molti risvegli e movimenti che sconvolsero le culture. Solo Lui è in grado di fermare l'ondata di male che sta per scatenarsi e riportare nuovamente il rispetto per una cultura che ha perso la Sua via. Solo Lui può ravvivare la chiesa, farci pentire e portare un risveglio spirituale alla nostra società.
Torniamo al Signore con tutto il nostro cuore. Cerchiamo la Sua faccia e rivolgiamoci al cielo per vedere una nuova e grande opera nel nostro paese.