venerdì 20 gennaio 2017

QUESTIONI IRRISOLTE

La Bibbia indirizza i nostri sforzi a piacerGli alla nostra carne: “Perché, ignorando la giustizia di Dio e cercando di stabilire la propria giustizia, non si sono sottomessi alla giustizia di Dio” (Romani 10:3). Quando cerchiamo di imporre la nostra giustizia in realtà è la nostra carne ad operare!
Tentare di piacere a Dio con i nostri sforzi umani ci deruba della gioia e della pace con Lui. Ogni vittoria avrà vita breve e cadremo di nuovo in tentazione. Il nemico continuerà a molestaci ed una conversazione con lui potrebbe essere simile a questa:
Satana sussurra: “Che mi dici di quel peccato che hai commesso proprio ieri? Sei colpevole!” 
“No,” rispondi tu: “Ho già chiesto perdono per quel peccato. È tutto perdonato per mezzo del sangue di Gesù ed ho chiesto a Dio di farmi odiare quel peccato e di proteggermi dal rifarlo di nuovo”.
“Ma tu sei ancora tentato di farlo”.
“Vero, ma Gesù ha creato una via d'uscita per me. La Sua Parola dice che io sarò in grado di affrontare la tentazione ed Egli mi libererà” (leggere 1 Corinzi 10:13).
Satana persiste, “Ci sono ancora delle questioni irrisolte da sistemare nella tua vita”.
Quando l'accusatore menziona “le questioni irrisolte”, situazioni che creano tumulto dentro di te, tu puoi rispondere con questo passo della Scrittura: “Anche voi, che un tempo eravate estranei e nemici a causa dei vostri pensieri e delle vostre opere malvagie, ora Egli vi ha riconciliati nel corpo della sua carne, per mezzo della sua morte, per farvi comparire davanti a sé santi, senza difetto e irreprensibili” (Colossesi 1:21-22).
Anche quando lo deludiamo, Dio ci ama; Egli ci cerca continuamente e vuole che ci riconciliamo con Lui. Lui ci ama anche quando lottiamo e attraverso Cristo Egli fa in modo di farci stare in pace con Lui.