sabato 14 gennaio 2017

FIUMI D'ACQUA VIVA - Jim Cymbala

Nel Vecchio Testamento, dove non c'era acqua non c'era vita. La gente moriva nei periodi di siccità. Allo stesso modo, senza l'acqua viva dello Spirito che fluisce in noi e nelle nostre chiese verrà a mancare la presenza della vita spirituale e vi sarà poca vitalità. Proprio come nel Deserto del Mojave, l'assenza di acqua equivale all'assenza di vita, nessuna crescita e nessun frutto. Possiamo andare in chiesa regolarmente ed avere una dottrina perfetta, ma senza lo Spirito Santo che ci inonda, appassiremo e moriremo.
Gesù parlò apertamente circa le proprietà vivificatrici dello Spirito. “Or nell'ultimo giorno, il grande giorno della festa, Gesù si alzò in piedi ed esclamò dicendo: «Se qualcuno ha sete, venga a me e beva. Chi crede in me, come ha detto la Scrittura, da dentro di lui sgorgheranno fiumi d'acqua viva»” (Giovanni 7:37-38). Quando disse “fiumi d'acqua viva”, Gesù si riferiva allo Spirito che i credenti avrebbero ricevuto ben presto.
Quando lo Spirito di Dio viene su di noi, riceviamo una vita nuova. Senza lo Spirito di Dio, siamo lasciati soli a combattere con i nostri sforzi, lasciandoci cadere in una debolezza morale e alle tendenze peccaminose. Ma quando lo Spirito viene, proviamo gioia, speranza e potenza. Da notare che Gesù non si riferisce ad una goccia d'acqua ma a “fiumi d'acqua viva”. Come un fiume, lo Spirito fluirà, una forza che con potenza verrà a noi per poi fluire fuori e poter essere di benedizione per gli altri.
Dio utilizza l'acqua come simbolo per riferirsi allo Spirito Santo in modo leggermente diverso quando dice: “Sarò come la rugiada per Israele; egli fiorirà come il giglio” (Osea 14:5). Tutti noi abbiamo visto con i nostri occhi come brillano i fiori quando sono ricoperti dalle piccole gocce d'acqua fresca. Usando questa metafora, Dio sta dicendo che Egli sarà come la rugiada, che si posa nella notte e ricopre il suolo al mattino. La rugiada non si può formare quando fa troppo caldo o il vento è troppo forte. Allo stesso modo noi non possiamo essere rinfrescati da Dio quando siamo troppo occupati a correre qua e là.

Jim Cymbala fondò la Brooklyn Tabernacle con meno di venti membri in un piccolo e fatiscente edificio in una parte difficile della città. Nativo di Brooklyn, è amico di vecchia data sia di David che di Gary Wilkerson.