mercoledì 6 luglio 2016

UNA MISSIONE D’AMORE

L’amore del Padre per noi, incarnato in Suo Figlio, pregna l’opera del ministero dello Spirito Santo. E lo Spirito è stato mandato all’umanità per rivelare la maestà e la gloria di quest’amore eterno.

“Or la speranza non confonde, perché l'amore di Dio è stato sparso nei nostri cuori per mezzo dello Spirito Santo che ci è stato dato…Or vi esorto, fratelli, per il Signor nostro Gesù Cristo e per l'amore dello Spirito, a combattere con me presso Dio per me nelle vostre preghiere” (Romani 5:5; 15:30). Lo Spirito Santo è l’amore eterno del Padre e del Figlio. Ogni Sua opera, ogni Suo ministero, è stabilito per esprimere e manifestare quell’amore.

Proprio come Gesù accettò di buon animo la Sua missione, lo stesso fece lo Spirito Santo. Egli fu donato a Cristo dal Padre, che a Sua volta mandò a noi lo Spirito in una missione d’amore. Dunque, ogni opera compiuta dallo Spirito – ogni conforto e consolazione da Lui recate, ogni rivelazione, ogni disciplina, ogni sospiro e avvertimento – tutto procede dall’amore. Procede prima dall’amore del Padre e dall’amore di Cristo, ma anche dall’amore dello Spirito stesso, perché Egli ama sinceramente coloro nei quali dimora.

Ciò potrebbe suonare elementare ad alcuni lettori ma, francamente, in questi giorni di tumulti crescenti, questa verità dev’essere salda nei nostri cuori. Per resistere nei giorni a venire, la nostra fede deve aggrapparsi a quanto segue: Se non siamo fiduciosi dell’amore di Dio per noi, non possiamo crescere nella fermezza e nella fiducia. E non saremo in grado di rallegrarci quando le tempeste furiose arriveranno.

Il profeta Isaia paragona l’opera e il ministero dello Spirito Santo all’amore e la consolazione di una madre.

“Come una madre consola il proprio figlio, così io consolerò voi e sarete consolati in Gerusalemme” (Isaia 66:13).

Nel naturale, non c’è concezione più alta dell’amore di una madre tenera e premurosa. Lei c’è sempre per i suoi figli e dona loro una parola di consolazione e rassicurazione nei momenti di distretta.

Con quest’immagine materna, lo Spirito Santo ci mostra il modo nel quale Egli adempie la Sua missione. Egli ci dice tramite Isaia:

“Come seguaci di Gesù, conoscete già qualcosa dell’amore. Ora lasciate che vi mostri quanto tenero e paziente sia l’amore del Padre e del Figlio verso di voi. Per comprenderlo, pensate all’amore di una madre tenera e devota. È così che opero in voi, è questo il modo in cui ministro a voi”.