martedì 12 luglio 2016

PACE, PACE!

“Io creo il frutto delle labbra; Pace, pace” (Isaia 57:19). Questa è una delle promesse più incoraggianti nella Parola di Dio. Il Signore dice che Egli rimuoverà da noi lo spirito di paura e metterà il Suo spirito soprannaturale di pace. Isaia ripete la parola “pace” qui per enfatizzare che sia una pace duratura.

Lo Spirito Santo promette, “Io creerò la pace in te”. Una volta che sperimenteremo questa pace, essa diventerà una parola creativa che scaturirà dalla nostre labbra verso gli altri.

Arriva il momento per tutti noi in cui diventiamo completamente esausti per tutti i problemi che ci avvolgono – problemi personali che possono riguardare la famiglia, gli amici, il lavoro, i soldi. Siamo esausti per tutte le “cattive notizie”, che ci spezzano il cuore, crisi che sembrano uscire da ogni controllo.

Dunque, in che modo possiamo fare nostra questa creazione miracolosa e onnipotente di pace?

Innanzitutto, dobbiamo ammettere che ogni nostro timore sia causato dall’incredulità, perché non abbiamo pienamente confidato nella potenza dello Spirito Santo, che vive in noi.

Lo Spirito di Dio è l’assoluta pienezza dell’amore divino: premuroso, come una madre; maggiore di ogni altra potestà infernale; conosce ogni cosa. Tuttavia, pur sapendo tutto ciò, spesso sediamo alla presenza dello Spirito mormorando e lamentandoci, ragionando come bimbi abbandonati.

Io ti dico che nessun credente può essere guarito dallo spirito di paura – o trovare pace – finché non affiderà ogni cosa nelle amorevoli mani dello Spirito. Dobbiamo arrendere tutto alla Sua volontà, confidando che “Colui che vive in me è più grande di colui che è nel mondo” (cfr. 1 Giovanni 4:4).