venerdì 22 luglio 2016

NON RICORDA PIÙ

C’è una buona notizia per ogni cristiano che abbia mai lottato o faticato per soggiogare le opere della carne con le proprie forze. Ti descrive? Quante volte hai cercato di andare avanti verso la vittoria nella vita cristiana? Quante promesse hai fatto a Dio solo per poi infrangerle? Quante volte hai cercato di piacergli combattendo le tue concupiscenze e i tuoi vizi, solo per ricaderci?

Ecco la tua buona notizia, riportata nel libro di Michea: “Calpesterà le nostre iniquità” (Michea 7:19). La Parola di Dio ci offre immagine dopo immagine di come Egli spazzi via i nostri peccati dalla memoria: li elimina. Non li ricorda più. Li seppellisce in mare. Li soggioga, a intendere che dia loro la caccia e li catturi. Isaia ci dice persino che Dio prende le nostre trasgressioni e se le getta dietro le spalle: “Hai gettato dietro le tue spalle tutti i miei peccati” (Isaia 38:17). Ciò significa che Dio non guarderà mai più i nostri peccati né li riconoscerà.

Ora lascia che ti chieda: Se Dio dimentica i nostri peccati, perché permettiamo sempre al diavolo di scavare e portare alla luce qualche sudiciume e fango del nostro passato e sbattercelo in faccia? Ogni nostro peccato è già stato coperto dal sangue di Cristo; la potenza del sangue di Gesù, che purifica e perdona, è onnicomprensiva. Essa copre tutta la nostra vita.