martedì 13 gennaio 2015

LA MANCANZA DI VITTORIA

Una delle maggiori tragedie di questa generazione – e una delle sofferenze maggiori per Dio – è che tanti cristiani non siano davvero felici! La mancanza di vittoria in Cristo è scioccante! Tanti sono ferventi, poi improvvisamente freddi. Una settimana stanno su, quella dopo stanno giù. Non riescono a gestire la paura. La depressione li schiaccia come un rullo compressore.

Alcuni matrimoni sono infuocati e poi sono freddi. Un giorno va tutto bene tra moglie e marito e il giorno dopo sono a pezzi. In alcuni giorni non riescono nemmeno a parlarsi. Pensano, “Beh, è così che sarà il matrimonio. Non puoi aspettarti di essere sempre felice e amorevole!”

Paolo avverte i cristiani di doversi “sottrarre dal laccio del diavolo, che li aveva fatti prigionieri, perché facessero la sua volontà” (2 Timoteo 2:26). Ciò descrive perfettamente molti cristiani. Satana entra ed esce dalle loro vite a suo piacimento! Non hanno potenza o autorità per fermarlo alla porta del loro cuore.

Alcuni di voi che leggono ciò potrebbero essere stati catturati in un laccio diabolico. Paolo disse che ciò accade perché ci si oppone (cfr. 2 Timoteo 2:25). “Opporsi” significa predisporsi ad essere intrappolati. Rifiuti la via di Dio per la liberazione e la vittoria. Ti sei opposto alla Sua via e hai stabilito la tua. Ecco perché sei intrappolato!

Molti non hanno mai conosciuto la vittoria in Cristo. Ma è per questo che Cristo è morto? Per crescere figli che restano sotto il potere della volontà del diavolo? “Dà il tuo cuore a Gesù e la tua volontà al diavolo”. È questa la testimonianza cristiana al mondo? Mai!

Puoi dare la colpa della tua infelicità alla cattiva salute, all’essere incompreso o all’avere un compagno, un amico o un capo incurante. In realtà, puoi dare la colpa a quello che vuoi, ma la verità è che non esiste scusa perché un cristiano viva come schiavo del diavolo. Se il diavolo gioca con le tue emozioni e tu peggiori invece di migliorare; se i tuoi problemi stanno aumentando; se il timore cresce e la gioia svanisce; se la tristezza si sta facendo spazio – significa che sei schiavo del nemico della tua anima e sei da lui manipolato!

Devi riconoscere la trappola in cui ti trovi e cercare di uscirne. Se servi il Signore da più di pochi mesi, dovresti crescere ogni giorno nella grazia e nella conoscenza di Gesù. Le tue vittorie spirituali dovrebbero essere amabili. Dovresti essere rassicurato della Sua costante presenza.