sabato 11 giugno 2016

TEMPLI DELLO SPIRITO SANTO - Jim Cymbala

Come cristiani, le nostre vite sono state acquistate a caro prezzo, e adesso apparteniamo a Dio. Quel prezzo fu il sangue di Gesù Cristo che versò sulla croce. Proprio come gli Israeliti nel Vecchio Testamento appartenevano a Dio attraverso il patto, i cristiani appartengono a Dio attraverso la salvezza che hanno sperimentato. Adesso siamo il popolo di Dio e apparteniamo a Lui, essendo stati strappati via dalle grinfie del peccato, dalla colpa e dalla condanna, e adottati dalla Sua famiglia. In questo caso, l’essere stati comprati e l’essere proprietà di qualcuno non è una cosa negativa; è una cosa bellissima.

Dio ci ha salvati per uno scopo, quello di farci diventare dei templi umani, abitati dallo Spirito Santo. Durante il periodo del Vecchio Testamento, Dio dimorava dentro la stanza nascosta del tempio, una stanza chiamata Luogo Santissimo. Era lì che Dio dimorava. Quando Paolo disse che i cristiani erano il “tempio dello Spirito Santo” (1 Corinzi 6:19), la parola che usò per “tempio” non fu quella usata per le stanze esterne del tempio del Vecchio Testamento. Quella che usò fu naos, che si riferiva al luogo sacro, il luogo in cui c’era la manifestazione visibile della shekinah gloria di Dio.

Il fatto che Dio dimori dentro di noi attraverso lo Spirito Santo rende il cristianesimo diverso da tutte le altre religioni sulla terra. Il Giudaismo, l’Islamismo, il Buddismo, nessuna di queste religioni afferma che il loro dio abita dentro i suoi seguaci. I conduttori di questi sistemi religiosi possono anche provare a fare proseliti con la loro dottrina, ma il Vangelo di Gesù Cristo è diverso. La fede in Gesù ci rende dei miracoli che camminano che sono stati cambiati attraverso lo Spirito Santo che dimora dentro di noi.

Il piano di redenzione di Dio prevedeva che noi vivessimo una vita ripiena dello Spirito Santo. “Non ubriacatevi! Il vino porta alla dissolutezza. Ma siate ricolmi di Spirito” (Efesini 5:18). La metafora qui potrebbe essere quella di essere ripieni dello Spirito Santo fino al punto di traboccare, e riversarsi sugli altri con amore e grazia.

__________
Jim Cymbala fondò la Brooklyn Tabernacle con meno di venti membri in un piccolo e fatiscente edificio in una parte difficile della città. Nativo di Brooklyn, è amico di vecchia data sia di David che di Gary Wilkerson.