mercoledì 29 giugno 2016

PRENDI UNA POSIZIONE

Ricevo notizie da molti credenti che hanno bevuto dalla coppa della disperazione. Hanno affrontato così tanti traumi e sopportato così tante crisi che ora sono esausti. Sono talmente appesantiti da pensare che un’altra sola preoccupazione, un altro timore li distruggerà oltre ogni speranza. Sono arrivati a un punto di rottura, la fine di sé stessi.

Cosa dice Dio a persone tanto spaventate, che tremano per l’ansia? Qual è la sua ricetta per coloro i cui cuori vengono meno dallo spavento, i cui occhi sono rivolti a ciò che di calamitoso si abbatte su loro? Egli dona loro questa parola: “Svegliati! Alzati!” (cfr. Isaia 51:17). Ecco la condizione che Dio ci pone per poter rimuovere la coppa di tremore dalle nostre labbra: “Alzati! Prendi una posizione!”

Amato, con tutto ciò che sta per arrivare – mentre gli empi diventano sempre più vili e malvagi, con le crisi economiche che continuano ad aumentare – il popolo di Dio ha bisogno di più messaggi edificanti. Ha bisogno di più sermoni che accrescano una fede poco vissuta. Un uomo mi ha scritto, “I tuoi ultimi messaggi sembrano ripetitivi. Sono un messaggio dietro l’altro che cercano di incoraggiare credenti disperati. Sembra che pochi sappiano come afferrarsi a una fede che non debba costantemente essere incoraggiata. Conoscono la loro Bibbia?”

Questa era proprio la preoccupazione di Dio per Israele. Quale fu la Sua risposta alle loro accuse? Egli disse loro, “Io, io stesso, sono colui che vi consola; chi sei tu da dover temere l'uomo che muore e il figlio dell'uomo destinato ad essere come erba?” (Isaia 51:12). In altre parole: “Ho messo le Mie parole nella tua bocca. Ti ho coperto con la Mia mano. Ho promesso solennemente che siete il Mio popolo, eppure non siete convinti che sarò fedele a compiere la Parola che ho proferito per voi. Ancora temete uomini che svaniranno come l’erba”.

Paolo predicò della “misura della fede che Dio ha distribuito a ciascuno” (Romani 12:3). Ogni credente ha ricevuto una porzione o un livello di fede. E quella porzione dev’essere edificata su una fede incrollabile, irremovibile. Come avviene questo? Mentre la fede cresce, essa si fortifica in un solo modo: udendo e confidando nella Parola di Dio.