venerdì 27 maggio 2016

PROMESSE PER RINNOVARCI E FORTIFICARCI

Sono convinto che in questo momento la fede del Corpo di Cristo sia sotto un feroce attacco satanico.

Sappiamo che Satana ha sempre inflitto attacchi pensanti contro il popolo di Dio, causando terribili sofferenze. Per secoli, è stato sparso il sangue dei martiri. Santi come Giobbe sono stati provati duramente. Ma la carica contro i fedeli, alla quale assistiamo oggi, è l’ultima sferrata di Satana.

Proprio come la malvagità abbonda in tutto il mondo oggi, lo stesso vale per le afflizioni e le prove della Chiesa di Dio. Vediamo una raffica senza precedenti di malattie, afflizione, problema dopo problema, difficoltà dopo difficoltà – e tutto sembra rendere impossibile una vita di vittoria per qualsiasi credente.

La nostra fede e le nostre forze potrebbero indebolirsi, ma nei momenti di debolezza, Dio ci ha fatto delle promesse meravigliose per rinnovarci e fortificarci. Ecco alcune delle promesse che mi sostengono:
  • “Dio è la mia potente fortezza e rende la mia via perfetta…Egli dall'alto stese la mano e mi prese, mi trasse fuori dalle grandi acque. Mi liberò dal mio potente nemico e da quelli che mi odiavano, perché erano più forti di me…Egli è lo scudo di tutti quelli che sperano in lui” (2 Samuele 22:33, 17-18, 31).
  • “Tu mi hai cinto di forza per la battaglia” (2 Samuele 22:40).
  • “L'Eterno darà forza al suo popolo; l'Eterno benedirà il suo popolo con la pace” (Salmo 29:11).
  • “Il Dio d'Israele è quello che dà forza e vigore al popolo. Benedetto sia Dio!” (Salmo 71:9, 16).
  • “Beati quelli che ripongono la loro forza in te…Essi vanno di valore in valore, e infine compaiono davanti a Dio in Sion” (Salmo 84:5, 7).
Credi che il tuo Dio sia forte, come dichiara il salmista? Se lo è, nessun potere può resistere al Suo cospetto. Arrendi ogni cosa nella Sua potente mano forte ed Egli aprirà una via. E soprattutto, credi alla Sua parola: “Nel giorno in cui ti ho invocato, tu mi hai risposto ed hai accresciuto il vigore dell'anima mia” (Salmo 138:3).