venerdì 13 maggio 2016

LA CARITÀ DI CRISTO

Gesù disse ai discepoli di iniziare l’opera a Gerusalemme, la loro città, prima di recarsi verso le estremità della terra (cfr. Atti 1:8). Questo mi dice che la nostra prima missione dev’essere verso i nostri cuori. In altre parole, lo Spirito Santo deve compiere la Sua opera in noi prima di poterla fare attraverso di noi.

Qualche anno fa iniziai a chiedere al Signore di allargare la mia visione per le missioni. A quel tempo, avevo iniziato a viaggiare per il mondo tenendo conferenze per ministri e vidi alcune delle baraccopoli peggiori al mondo. Il mio cuore ardeva di sapere come poter rispondere alle grida disperate che venivano da quelle baracche, così trascorsi ore davanti al Signore in preghiera, cercando il Suo peso e chiedendo direzione.

La prima parola che ricevetti dallo Spirito Santo fu questa: “David, prima di tutto, siediti all’ultimo posto. Se vuoi un cuore che raggiunga il bisogno umano, umiliati”.

Pregai di ricevere la grazia di Dio per farlo. Iniziai anche a predicare questa parola in chiesa, cosicché la nostra congregazioni, orientata alle missioni, ricevesse la stessa parola sentita dal Signore.

In seguito, in preghiera, ricevetti la seguente parola: “Mortifica i residui del tuo orgoglio. Non posso operare attraverso di te con pienezza, se non l’affronti. Raggiungere il bisogno umano è qualcosa di serio, e ogni orgoglio deve essere annientato”. Ancora, chiesi a Dio la Sua grazia.

Poi giunse questa parola: “Affronta il tuo temperamento. Ti lasci ancora provocare facilmente a volte, a lavoro e in famiglia. Ciò dev’essere mortificato dallo Spirito”.

In tutto questo, lo Spirito continuò a ricordarmi le parole di Paolo: “Sì, c’è la fede e c’è la speranza. Ma la più grande di tutti è la carità” (cfr. 1 Corinzi 13:13).

Proprio in questo momento, il nostro ministero sta donando dei tetti alle chiese del Kenya. Stiamo aiutando a finanziare un programma per bambini kenioti orfani, a Nairobi. Aiutiamo a scavare pozzi in zone povere. Stiamo aiutando a sostenere un centro per drogati e alcolizzati. Aiutiamo a sfamare i bambini. Il Signore ci ha chiaramente chiamato a compiere ognuna di queste opere di compassione.

Tuttavia, tutte queste opere non porterebbero a nulla se non scaturissero da una vera carità, come quella di Cristo.