lunedì 19 aprile 2010

LA VITA LIBERATA

Secoli prima che Cristo nascesse, Isaia profetizzò che Dio avrebbe mandato un liberatore che avrebbe reso libera l’umanità. Gesù stesso un sabato si trovò in una sinagoga ebraica e ricordò al mondo questa profezia:

“ E gli fu dato in mano il libro del profeta Isaia; lo aprì e trovò quel passo dove era scritto: «Lo Spirito del Signore è sopra di me, perché mi ha unto per evangelizzare i poveri; mi ha mandato per guarire quelli che hanno il cuore rotto, per proclamare la liberazione ai prigionieri e il recupero della vista ai ciechi, per rimettere in libertà gli oppressi … Oggi questa Scrittura si è adempiuta nei vostri orecchi” (Luca 4:17-21).

Gesù stava dicendo al mondo intero: “La mia missione sulla terra è quella di liberare ogni vita oppressa”. Mettere in libertà significa slegare da qualsiasi legame; lasciare andare da ogni schiavitù; disfarsi di qualsiasi cosa opprima. Se credi che Cristo stia dicendo la verità, allora devi credere che Lui stia dicendo a te e me: “Sono stato mandato per rendere libera la tua vita, per affrancarti da ogni oppressione e legame. Vengo a liberare il tuo spirito”.

Anche Paolo predicò che Cristo venne per chiamare ogni credente ad una vita liberata. “State dunque saldi nella libertà con la quale Cristo ci ha liberati, e non siate di nuovo ridotti sotto il giogo della schiavitù” (Galati 5:1).

Paolo predicò sulla “libertà della gloria dei figli di Dio” (Romani 8:21).

Se Cristo è venuto per liberarci da una vita deprimente, perché continuiamo a vivere sempre nello stesso vecchio modo deprimente? Pensiamo che una vita totalmente libera dalla paura e dal senso di colpa sia troppo incredibile. Non riusciamo ad immaginare una vita in cui si senta pace e serenità 24 ore al giorno, una vita senza un macigno di condanna o depressione, una vita alla presenza di un Salvatore gentile, amabile, che si prende cura di ogni nostro bisogno.

Ciò potrebbe sembrare troppo bello per essere vero, ma è esattamente il tipo di vita libera che Cristo vuole far godere ad ognuno dei Suoi figli. Non solo alcuni dei Suoi figli, ma tutti! Questa vita non è solo per coloro che infrangono un qualche codice teologico, ma per tutti coloro che semplicemente confidano in Lui per riceverla!