venerdì 6 marzo 2009

CONOSCERE IL PADRE

Credo che i nostri figli naturali giungano a conoscere la nostra natura e la nostra attitudine nei loro confronti soprattutto durante i loro periodi di crisi. Quando si trovano in mezzo al dolore, alla sofferenza e al bisogno, riconoscono la nostra profonda cura e preoccupazione per loro. Quando i miei figli vivevano ancora con noi, non avevo bisogno di far loro una lezione su come fossi fatto. Non dovevo mai dire: “sono vostro padre, sono paziente, gentile, pieno di misericordia e dolcezza verso di voi. Sono sensibile nei vostri confronti, pronto a perdonarvi in ogni momento”. Sarebbe stato ridicolo da parte mia fare certe affermazioni. Perché? I miei figli hanno appreso il mio amore per loro durante le loro esperienze di crisi. Ed ora che sono cresciuti, sposati ed hanno i loro propri figli, i miei figli e le mie figlie mi stanno conoscendo attraverso una serie tutta diversa di esperienze. Stanno apprendendo ancora di più come sono fatto e le mie attitudini ed azioni verso di loro in questo nuovo tempo di bisogno nella loro vita.

Così è con noi, nel conoscere il nostro Padre celeste. Dal tempo di Adamo fino alla croce di Cristo, il Signore diede al Suo popolo una rivelazione sempre crescente del Suo carattere. Tuttavia, non lo fece semplicemente proclamandolo. Egli non cercò di rivelarsi dicendo soltanto “I seguenti nomi descrivono la mia natura. Ora, andate ed imparateli, cosicché scoprirete chi sono”.

Le espressioni (nomi) ebraiche descrivono in effetti le glorie stupende e i doni racchiusi nei nomi del nostro Signore. Eppure, Dio rivelò questi aspetti della Sua natura al Suo popolo facendo effettivamente per loro ciò che Egli stesso proclamò di essere. Egli vide il bisogno dei Suoi figli, previde la strategia del nemico contro di loro, ed intervenne in modo soprannaturale in loro favore.

Ti esorto a conoscere il tuo Padre celeste con tempo, con decisione, con il cuore. Chiedi allo Spirito Santo di riportare alla tua mente i tanti aspetti della provvidenza celeste che Dio ti ha elargito nei tuoi momenti di bisogno. Poi chiedi allo Spirito di edificare in te una vera conoscenza del cuore dell’IO SONO –del Dio che è tutto ciò di cui hai bisogno, in ogni momento.