lunedì 30 marzo 2009

ADDESTRATORI DI SERPENTI

Non puoi lavorare per Cristo con efficacia se non sei disposto ad affrontare i rischi che ne conseguono. Gesù ci avvertì circa il rischio di incontrare serpenti.

Io ne parlo con delicatezza, ma la Bibbia dice che i malvagi sono come serpenti velenosi, e noi dobbiamo essere addestratori di serpenti. Penso sia significativo che la Bibbia chiami satana "il serpente antico" (Apocalisse 12:9). Ma Cristo ha promesso, "prenderanno in mano dei serpenti..." (Marco 16:18).

Gesù disse, "Và fuori per le vie e lungo le siepi e constringili ad entrare" (Luca 14:23). Ma in Ecclesiaste veniamo messi in guardia: "...chi demolisce un muro può essere morso da una serpe" (10:8). Le siepi sono piene di serpi, tuttavia in quanto pescatori di uomini, ci viene detto: "...Se gli chiede un pesce gli dà una serpe?" (Luca 11:11).

I conquistatori di anime hanno una promessa, "...anche se berranno qualcosa di mortifero, non farà loro alcun male..." (Marco 16:18). Questo passo si riferisce a missionari o credenti che accidentalmente si imbattono in un veleno, ma c'è qualcosa di molto più grande nascosto in questa Scrittura. Proprio come i cristiani bevono del sangue di Cristo - il fiume della vita, del Suo amore divino e della Sua bellezza, beviamo inconsciamente anche del veleno di questo mondo quando usciamo a predicare il Vangelo.

Assorbiamo così tanto dello spirito di questo mondo, assumiamo così tante cose mortali nelle nostre vite spirituali che, se non riceviamo la protezione dello Spirito Santo, non vedo proprio come potremmo recarci dove si trovano i peccatori. Non puoi fare a meno di bere di tali indicibili cose nel tuo spirito. Ma se bevi qualsiasi bevanda mortale mentre insegui serpenti nella potenza di Cristo, il veleno non ti farà del male. Quando il Signore iniziò a mostrarmi questa verità, andai a casa a pregare, e potei sentire il soffio dello Spirito Santo dentro me. Il veleno venne tolto via e potei alzarmi totalmente purificato - senza ferite.