lunedì 8 maggio 2017

ASCOLTARE DIO - Gary Wilkerson


Noi non apparteniamo a noi stessi, ma a Dio! Tutto ebbe inizio quando diventammo nuove creature in Cristo smettendo di vivere per noi stessi. La nostra testimonianza divenne: “Mi ero smarrito ma ora ho ritrovato me stesso. Sottomettendo la mia vita a Lui continuamente”. 
In Giovanni 7 leggiamo che Gesù non viaggiò fuori dalla Galilea perché i Giudei stavano tentando di ucciderlo. Tuttavia, la Festa Giudaica dei Tabernacoli si avvicinava ed i Suoi fratelli volevano che Lui andasse con loro in Giudea affinché potesse essere riconosciuto e affinché Lui si facesse riconoscere al mondo. Gesù rispose loro: “Salite voi alla festa; io non salgo a questa festa, perché il mio tempo non è ancora compiuto” (verso 8).
Ma poco dopo accadde qualcosa di curioso sulla scena proprio a Gesù. Il verso successivo dice: “Ma quando i suoi fratelli furono saliti alla festa, allora vi salì anche lui; non palesemente, ma come di nascosto” (7:10). Perché inizialmente Gesù disse che non sarebbe andato, ma poi decise di andare? Ovviamente, ascoltò la voce del Padre. In un primo momento disse ai Suoi fratelli: “Il mio tempo non è ancora giunto” e dopo un giorno o un'ora oppure appena un istante dopo, il Padre disse Lui: “Questo è il momento giusto, la stagione giusta, il posto giusto. Va'!”
Spesso voglio prendere da solo delle decisioni per la mia vita invece di sottometterle alle vie di Dio. Siamo chiamati a dipendere da Lui, cercare la Sua direttiva, ad aspettare la Sua guida per decisioni importanti della nostra vita. Fare tutto questo può risultarci scomodo e stretto. A volte nel corso degli anni mi è capitato di dire a mia moglie: “Talvolta vorrei non dovermi rapportare con Dio in merito a questo o quello”. Ho sempre invidiato le persone che si candidano ad annunci di lavoro se vogliono farlo o che si trasferiscono quando vogliono andare a vivere da qualche altra parte.
Non credo di essere l'unico ad avere questi pensieri. Ascoltare Dio e sottomettere le nostre vite al Suo volere ed alle Sue direttive è un sacrificio ma i benefici sono innumerevoli. Se i nostri cuori sono allineati al Suo noi saremo in grado di fare qualsiasi cosa.