martedì 2 maggio 2017

ABBONDARE NELLA SPERANZA

“Or il Dio della speranza vi riempia di ogni gioia e di ogni pace nella fede, affinché abbondiate nella speranza, per la potenza dello Spirito Santo (Romani 15:13, corsivo mio).
Secondo Paolo, quando si parla in merito alla speranza, l'opera dello Spirito Santo deve sempre essere coinvolta. Dunque, come possiamo abbondare nella speranza, così come Paolo ci prega di fare? Come possiamo gioire nella speranza? E come possiamo ottenere piena certezza in essa? Un seme di speranza viene piantato nel momento della salvezza, è ovvio, ma vi è bisogno che questa fede maturi durante il nostro cammino con Gesù.
Il libro degli Ebrei ci dice che abbiamo una speranza che ci serve: “come un’ancora dell’anima, sicura e ferma, che penetra oltre la cortina” (Ebrei 6:19). In breve, il sentiero della speranza comincia con l'essere pienamente certi che con Dio siamo resi giusti. Stiamo parlando dell'avere pace con Dio, e Paolo ce lo conferma dichiarando: “Giustificati dunque per fede, abbiamo pace con Dio per mezzo di Gesù Cristo, nostro Signore” (Romani 5:1).
In uno dei suoi famosi inni per la chiesa, lo scrittore Edward Mote dichiara: “La mia speranza è riposta solo nel sangue e nella giustizia di Gesù”. Infatti, questa è la pace: Credere nella promessa di Dio che per la fede nel sangue si Gesù, sono considerato (reputato) giusto. Egli lo fa anche se sa che non sono perfetto, e la Sua giustizia mi viene conferita non per il bene che faccio ma per la fede che ho in Lui.
Il fatto è che finché non smetti di dubitare nell'accettazione che hai in Cristo rischi di non trovare né pace né speranza vera. Questa accettazione non si basa su ciò di cui ti accusa la tua carne o sulle accuse che ti fa il diavolo. Si basa solamente su come Dio ti vede in Cristo.