giovedì 24 marzo 2016

LA SPOSA DI CRISTO

La verità è che non tutte le nostre avversità sono prove di fede. Spesso il Signore cerca qualcosa di più quando ci troviamo nella fornace dell’afflizione. Infatti, più vicino cammini a Cristo e più profonde sono le tue prove, più Egli sta operando in te per compiere qualcosa oltre la fede.

Tuttavia, non fraintendermi: ogni volta che la nostra fede vacilla, arriveranno prove della fede. Non andremo mai del tutto oltre questo tipo di prove. Ma ecco un altro scopo di Dio nelle nostre prove: il Padre sta preparando una Sposa per il Figlio.

Egli vuole più da noi che una fede maggiore nelle nostre prove. Questa Sposa sarà severamente provata e il suo amore per lo Sposo arriverà attraverso il fuoco. La Sua fiducia in Lui sarà raffinata da fiamme, fiumane e afflizioni. Tuttavia, queste prove non servono a testare il suo amore e devozione; piuttosto, servono a raffinare un amore già pienamente devoto. Lascia che ti spieghi.

Credo che molti di coloro che stanno leggendo questo messaggio siano pienamente consacrati a Cristo. Gesù è il grande amore della tua vita e la tua fiducia in Lui è esuberante. Certamente, ci sono ancora momenti in cui la tua fiducia viene messa alla prova. Ma Dio sta cercando qualcos’altro da te, qualcosa di più. La preparazione della Sposa richiede che Egli compia un’opera soprannaturale in te.

Questa Sposa – l’amata scelta da Gesù – deve consumarsi del desiderio di stare col suo Sposo. Dev’essere distolta da tutte le altre attrazioni. Dev’essere ossessionata dal desiderio di stare sempre alla Sua presenza fisica. Paolo parla di questo desiderio quando scrive del proprio desiderio di “partire dal corpo e andare ad abitare con il Signore” (2 Corinzi 5:8). “Per me, il vivere è Cristo e morire è guadagno” (Filippesi 1:21).

Non si trattava di una fissazione morbosa con la morte da parte di Paolo. L’apostolo chiaramente visse una vita piena e significativa, ma disse, “Qualcosa in me anela stare col Signore, dove Lui è. Anelo stare faccia a faccia con Lui”. Per fare un’affermazione del genere, Paolo doveva essere completamente distolto da questo mondo e le sua attrattive.