martedì 22 marzo 2016

LA PROVA DELLA TUA FEDE

Dio non si diletta affatto nel mettere alla prova i Suoi figli. La Bibbia dice che Cristo simpatizza con noi nelle nostre prove, è toccato dai nostri sentimenti e dalle nostre infermità. In Apocalisse 2:9, Egli dice alla chiesa, “Io conosco…la tua tribolazione, la tua povertà”. Egli sta in pratica dicendo, “So cosa stai passando. Forse tu non lo capisci, ma Io so tutto a riguardo”.

È essenziale che comprendiamo questa verità, perché il Signore effettivamente prova il Suo popolo. La Scrittura dice, “Poiché tu ci hai messi alla prova, o Dio, tu ci hai raffinati come si raffina l'argento” (Salmo 66:10). “La vostra fede…anche se vien provata col fuoco” (1 Pietro 1:7). “L’Eterno prova il giusto” (Salmo 11:5).

In effetti, tutti coloro che seguono Gesù andranno incontro a delle afflizioni. Il salmista scrive, “Molte sono le afflizioni del giusto” (Salmo 34:19). Paolo dice di avere “molte lacrime e con grande afflizione e angoscia di cuore” (2 Corinzi 2:4). Ed Ebrei descrive santi che furono “bisognosi, afflitti, maltrattati” e che hanno “sostenuto una grande lotta di sofferenza” (Ebrei 11:37, 10:32).

La verità è che la Bibbia ci parla molto della sofferenza, delle lotte e delle prove nella vita del credente. Stando al salmista, “perché l'anima mia è sazia di male, e la mia vita è giunta fino allo Sceol” (Salmo 88:3). Allo stesso modo, Davide scrive di sopportare “molte e gravi avversità” (71:20).

Non posso citare un solo seguace di Gesù che non abbia sopportato tutte queste cose menzionate dalla Scrittura: prove, tribolazioni, problemi, afflizioni, angoscia. Io so di poter dire con Davide, “Ho sopportato molte e gravi avversità”. E so che molti altri che stanno leggendo questo messaggio possono dire, “Ciò riassume la mia vita in questo momento. Sto affrontando diverse prove e afflizioni angoscianti”.

Per questo motivo, ogni cristiano deve sapere ed accettare che Dio abbia uno scopo in ogni nostra sofferenza. Nessuna prova viene nella nostra vita senza che Lui lo abbia permesso e uno degli scopi di Dio che si cela dietro le nostre prove è produrre in noi una fede irremovibile. Pietro scrive, “Affinché la prova della vostra fede, che è molto più preziosa dell'oro che perisce anche se vien provato col fuoco, risulti a lode, onore e gloria nella rivelazione di Gesù Cristo” (1 Pietro 1:7). Pietro definisce queste esperienze “prove di fuoco” (4:12).