mercoledì 14 agosto 2013

PAGA CON LA LODE

Dio non si lamenta mai della potenza dei Suoi nemici, piuttosto dell’impazienza del Suo popolo. Dio vuole che ci affidiamo al Suo amore perché l’amore è il principio per il quale Egli agisce costantemente e dal quale non si allontana mai. Quando acciglia il Suo sguardo, sgrida con le labbra o colpisce col Suo braccio, persino in tutto questo il Suo cuore brucia d’amore e tutti i Suoi pensieri per noi sono di pace e bontà.

Ogni ipocrisia giace nell’incredulità, e l’anima che non riesce ad affidarsi a Dio non riesce poi a restargli fedele a lungo. Una volta che iniziamo a mettere in dubbio la Sua fedeltà, iniziamo a vivere secondo il nostro buon senso e a preoccuparci solo di noi stessi. Come i figli sviati d’Israele, diciamo, “Orsù, facci un dio che vada davanti a noi, perché quanto a Mosè…non sappiamo che cosa gli sia accaduto” (Esodo 32:1).

In che modo si può preservare l’amore di Dio in un cuore che brontola? La Parola lo definisce “contendere con Dio”. Soltanto un folle oserebbe trovare delle colpe in Lui. Egli sfiderà questo tale a mettersi una mano sulla bocca o altrimenti essere consumato dall’amarezza.

Lo Spirito Santo in noi sospira con lingue ineffabili del cielo e prega secondo la perfetta volontà di Dio. Ma il borbottio carnale che procede dal cuore del credente disilluso è veleno. Il brontolio ha tenuto una nazione intera fuori dalla Terra Promessa, e oggi tiene migliaia di persone lontane dalle benedizioni del Signore. Sospira se devi, ma Dio ti scampi dal brontolare.

Le promesse di Dio, le quali Dio dice che ci mantengono, sono come il ghiaccio su un lago congelato. Il credente si avventura con fiducia, ma chi non crede lo fa con timore, per paura che si spacchi sotto di lui e lo lasci ad annaspare.

Se Dio sta tardando, significa solo che la tua richiesta sta guadagnando interessi nella Sua banca delle benedizioni. I santi di Dio erano così certi della Sua fedeltà alle Sue promesse da rallegrarsi già prima di vedere come sarebbe andata. Essi andavano avanti con gioia, come se avessero già ottenuto la risposta. Dio vuole che paghiamo con la lode prima di ricevere le promesse!

Lo Spirito Santo ci assiste nella preghiera, non è forse Lui benvenuto al trono? Il Padre rifiuterà lo Spirito? Mai! Quel sospiro nella tua anima non è altri che Dio Stesso – e Dio non rinnegherà Sé Stesso.