giovedì 15 agosto 2013

AMICI STRETTI

Chi definiresti i tuoi amici più stretti? Credici o meno, questa domanda è di grande importanza per il Signore, perché le tue amicizie parlano chiaro, sia a Dio che al mondo, sulla condizione del tuo cuore.

“Signore, cosa pensi delle mie amicizie? Ti piacciono?” Hai mai pensato di porgli queste domande? Il fatto è che un amico giusto può offrirti un collegamento alle benedizioni e al favore di Dio, perché t’incoraggia verso uno stile di vita integro. D’altro canto, un amico iniquo può essere una catena ad ogni tipo di male e condurti a legami tremendi.

Nell’usare il termine amico in questo messaggio, non mi riferisco ai membri della famiglia in senso stretto. La mia definizione di amico qui è qualcuno col quale sei strettamente unito, qualcuno nel quale hai fiducia in modo naturale. In poche parole, un amico è qualcuno col quale cammini e parli e davanti al quale metti a nudo la tua anima.

Forse hai varie cerchie di amici: una cerchia “d’affari”, che include i tuoi colleghi, i soci o i clienti; una cerchia “sociale”, che include coloro coi quali ti relazioni in modo superficiale. Magari hai anche contatti con gente del mondo. L’apostolo Paolo dice che è impossibile evitare questi tipi di contatti, altrimenti dovremmo non vivere nel mondo!

La cerchia di cui Dio si preoccupa è quella più stretta, i tuoi amici più intimi. Sono queste le persone che ami di più e che maggiormente influenzano la tua vita. Siete naturalmente attratti l’uno dall’altro e andate d’accordo sulla maggior parte delle questioni, sentendovi sicuri nell’aprire il cuore l’uno all’altro.

La Bibbia ci dice che non dobbiamo ignorare le macchinazioni di Satana, e uno degli attacchi più frequenti del diavolo contro di noi è quello di condurre nella nostra cerchia di amici qualcuno che cammina nell’errore, un agente infernale in missione per distruggerci. Satana usa in particolar modo questo schema con cristiani solitari o compassionevoli. Egli cerca di trasformare la dolcezza di una persona che manca di discernimento in affinità con uno spirito malvagio!

“Non vi ingannate; le cattive compagnie corrompono i buoni costumi” (1 Corinzi 15:33).