lunedì 13 maggio 2013

COSE MAGGIORI DEVONO ANCORA SUCCEDERE by Gary Wilkerson

Dio vuole compiere grandi cose attraverso di noi. Egli vuole esprimere il Suo amore al mondo attraverso di noi. Così, se ci stiamo afferrando a una sola cosa che si mette in mezzo per ostacolarlo dal compiere ciò – delle ostinatezze, un rifiutarsi di confidare in Lui per qualsiasi cosa – Egli ce la sta indicando.

A volte Dio vuole che aggiungiamo qualcosa alla nostra vita prima che Egli porti il Suo meglio. Ciò potrebbe riguardare qualcosa che non abbiamo fatto, così Egli vuole che ci chiediamo, “Sono stato lento a rispondere a qualcosa che Dio mi ha chiesto di fare?”

Troviamo l’esempio di ciò in Atti, quando i discepoli aggiunsero un nuovo membro per sostituire Giuda. Nell’Alto Solaio, tirarono a sorte e scelsero Mattia. Sembrava una cosa insignificante. Questi stessi uomini avevano visto Gesù compiere prodigi, dare la vista ai ciechi, cacciare demoni, persino resuscitare i morti. Avevano visto il regno di Dio avanzare sulla terra come mai prima nella storia. E quando Cristo ascese al cielo, Egli donò loro questa parola incredibile: “Voi compirete opere maggiori, una volta che io manderò a voi il Mio Spirito. Egli vi donerà potenza. Cose maggiori devono ancora succedere!” (vedi Atti 1:1-8).

Infatti, questi stessi discepoli andarono oltre Israele e il Medio Oriente, in Europa, in India e in Africa, predicando la buona notizia di Cristo alle nazioni, nella loro generazione. Cosa rese così importante aggiungere un altro discepolo? Lo fecero per un semplice motivo: Pietro sentì che si trattava di qualcosa che Dio voleva che facessero.

“ In quei giorni Pietro, alzatosi in mezzo ai discepoli…disse: «Fratelli, era necessario che si adempisse questa Scrittura, che lo Spirito Santo predisse per bocca di Davide riguardo a Giuda…Perché egli era stato annoverato tra noi e aveva avuto parte in questo ministero” (Atti 1:15-17). Pietro si stava riferendo al Salmo 109:8: “ E un altro prenda il suo posto”.

Qui c’è una grande lezione per la chiesa di Cristo oggi. Non trascurare mai una questione assillante del cuore, non importa quanto piccola sia. Dio punta il Suo dito su queste faccende per un motivo: per rivelare la risposta del nostro cuore a Lui. Cose maggiori devono ancora succedere!