martedì 8 giugno 2010

DOVE DIMORA DIO?

Quando Gesù fu portato in cielo, l’apostolo Giovanni ricevette una magnifica visione di gloria. Egli disse: “Non vidi in essa alcun tempio, perché il Signore Dio onnipotente e l’Agnello sono il suo tempio… la gloria di Dio la illumina e l’Agnello è il suo luminare” (Apocalisse 21:22-23). In altre parole, l’unico tempio in cielo è Gesù stesso.

Ora che il tempio di Dio è nella gloria, seduto alla sua destra, dove abita il Signore sulla terra? Infatti Dio stesso chiese: “Che genere di dimora mi costruirete? Dov’è il luogo del mio riposo?”. Sappiamo che nessun edificio può contenere Dio. Non lo si può trovare nella cattedrale di San Pietro al Vaticano. Non è neanche nella cattedrale di San Patrizio a New York City. E non è neanche in una delle grandi cattedrali europee. No, come affermò Paolo sul Monte Marte ad Atene: “Il Dio che ha fatto il mondo e tutte le cose che sono in esso, essendo Signore del cielo e della terra, non abita in templi fatti da mani d’uomo” (Atti 17:24). Per dirla in breve, se cerchiamo il luogo ove dimora Dio in qualche edificio, non lo troveremo.

Il Signore ha trovato la sua abitazione – lui vive e regna nel corpo dell’uomo che ha creato. Paolo afferma che il tempio di Dio ora è nel corpo umano: “Non sapete voi che siete il tempio di Dio e che lo Spirito di Dio abita in voi?” (1 Corinzi 3:16).

Quando crediamo in Gesù, diventiamo un tempio, la dimora stessa di Dio. Ciò ebbe una dimostrazione abbastanza visibile nell’Alto Solaio. Lo Spirito Santo scese sui discepoli che vi erano radunati, riempiendoli di Lui. Ed essi definirono i propri corpi santificati “il tempio di Dio”, dove il Padre sarebbe sceso ed avrebbe vissuto. Lo Spirito li avrebbe aiutato a mortificare e a distruggere le opere della loro carne peccaminosa. E avrebbe dato loro la potenza di vivere in vittoria. I loro corpi divennero il tempio di Dio, una dimora non costruita da mano d’uomo.

Gesù ha detto: “Se e uno mi ama, osserverà la mia parola; e il Padre mio l’amerà, e noi verremo a lui e faremo dimora presso di lui” (Giovanni 14:23). Una dimora è una residenza, un luogo in cui restare.

Paolo dice: “Infatti siete stati comprati a caro prezzo, glorificate dunque Dio nel vostro corpo e nel vostro spirito, che appartengono a Dio” (1 Corinzi 6:20). In altre parole, appartieni a Dio e lui vuole che tu sia il suo luogo di riposo. Ora, apri il tuo cuore alla verità e dagli gloria, ricevendolo in te.