giovedì 10 giugno 2010

CRISTO HA VINTO LA BATTAGLIA PER TE

Nei mesi scorsi, ho letto molte lettere tristi e pietose di credenti che sono ancora legati da vizi peccaminosi. Molti cristiani che stanno ancora lottando mi scrivono: “Non riesco a smettere di giocare… Sono nelle grinfie di una dipendenza dall’alcol.. Ho una relazione e non riesco a romperla.. Sono schiavo della pornografia”. Lettera dopo lettera, queste persone dicono la stessa cosa: “Io amo Gesù e ho implorato Dio di liberarmi. Ho pregato, pianto e chiesto saggi consigli. Ma non riesco proprio ad essere libero. Cosa posso fare?”.

Ho trascorso molto tempo chiedendo al Signore la sapienza su come rispondere a questi credenti. Ho pregato: “Signore, tu conosci le vite dei tuoi figli. Molti sono cristiani devoti, ripieni di Spirito, eppure non hanno ancora la tua vittoria. Non conoscono la libertà. Ma che succede?”.

Ad un certo punto, ho studiato un passo biblico che contiene le promesse di Dio al suo popolo. Mi sono ricordato che il Signore promette di impedirci di cadere, di presentarci senza macchia, di giustificarci per fede, di santificarci per fede, di mantenerci santi per fede. Promette che il nostro vecchio uomo è crocifisso per fede, e che noi siamo trasportati nel suo regno per fede.

L’unica cosa in comune a tutte queste promesse è la frase “per fede”. Infatti, tutte queste cose riguardano la fede, secondo la Parola di Dio. Perciò sono giunto all’unica conclusione chiara a proposito di questi problemi che affliggono i cristiani: in qualche modo la radice della loro schiavitù è l’incredulità. Tutto si riduce ad una semplice mancanza di fede.

Stai lottando per ottenere la vittoria sulla tua volontà? Stai combattendo la battaglia nella tua vecchia natura? Paolo sottolinea: “Ora a colui che opera, la ricompensa non è considerata come grazia, ma come debito; invece colui che non opera, ma crede in colui che giustifica l’empio, la sua fede gli è imputata come giustizia” (Romani 4:4-5).

La tua vittoria deve avvenire non attraverso le lacrime o delle battaglie, ma credendo che Gesù Cristo ha vinto la battaglia per te.

“Perché senza fede è impossibile piacergli” (Ebrei 11:6). Infatti, Paolo dice qui che c’è una sola condizione legata alle promesse di Dio: “Se pure perseverate nella fede, essendo fondati e fermi senza essere smossi dalla speranza dell’evangelo che voi avete udito” (Colossesi 1:23).

Cristo ha arreso tutto al Padre, per essere un figlio completamente ubbidiente. E noi dobbiamo fare altrettanto. Dobbiamo essere totalmente dipendenti dal Padre, come lo è stato Cristo.