giovedì 16 febbraio 2017

LA TUA BATTAGLIA È ESCLUSIVA?

Sei stato messo sotto pressione da ogni lato e sei stato messo alla prova oltremodo? La tua forza sta per terminare, lasciandoti sull’orlo della rinuncia? Se è questo il caso, come puoi ottenere vittoria? Posso raccontarti come Dio continua ad aiutare me.
Primo, non pensare che tu stia affrontando una battaglia strana ed esclusiva. Tutt’altro! Sei in buona compagnia. Ricordi Giobbe, Geremia, Elia, Davide, Paolo? Ciò che stai vivendo è successo anche ai credenti che si sono susseguiti nei secoli.
“Carissimi, non vi stupite per l’incendio che divampa in mezzo a voi per provarvi, come se vi accadesse qualcosa di strano. Anzi, rallegratevi in quanto partecipate alle sofferenze di Cristo, perché anche al momento della rivelazione della sua gloria possiate rallegrarvi ed esultare” (1 Pietro 4:12-13).
Secondo, quando credi di non poter più fare un altro passo o durare un’altra ora, con tutto te stesso grida a Dio: “Signore, Aiutami!” E dopo considera le parole del salmista:
“Io invocherò Dio, e il Signore mi salverà. La sera, la mattina e a mezzogiorno mi lamenterò e gemerò, ed egli udrà la mia voce. Darà pace all’anima mia, liberandomi dai loro assalti, perché sono in molti contro di me” (Salmo 55:16-18).
“Io invocai il Signore, che è degno d’ogni lode, e fui salvato dai miei nemici... Nella mia angoscia invocai il Signore, gridai al mio Dio. Egli udì la mia voce dal suo tempio, il mio grido giunse a lui, ai suoi orecchi” (Salmo 18:3, 6).
O Signore, Dio mio, io ho gridato a te e tu m’hai guarito” (Salmo 30:2).
Ed ecco qui un verso chiave: “Poiché egli libererà il bisognoso che grida e il misero che non ha chi l’aiuti” (Salmo 72:12).
Gesù mandò lo Spirito Santo per esserti di aiuto ed il Suo orecchio non sarà sordo davanti al tuo grido di aiuto!