martedì 5 agosto 2008

IN PIEDI E PRONTI

“Saul aveva paura di Davide perché l'Eterno era con lui, mentre si era ritirato da Saul” (1 Samuele 18:12).

Satana invidia e teme la maggior parte di quelli che sono stati con Dio in preghiera e sono determinati a rimanere saldi nel combattimento della fede. Satana teme anche un piccolo esercito di quelli che sono cinti nella fede per il combattimento. Trema davanti a quelli che sono saldi e pronti a resistere. E perché ti teme, il suo progetto è quello di neutralizzare il tuo spirito combattivo.

Il diavolo lo fa cercando di inondare la tua mente con la sconfitta, la distrazione, pensieri infernali che nutrono l’incredulità e seminano dubbi sul potere di Dio. Ti griderà nella tua mente e nel tuo spirito: “Non vale la pena combattere. Sei troppo debole nelle tue lotte personali. Non sarai mai un vincitore. Le potenze dell’inferno sono troppo forti da vincere. Perciò fai bene a rilassarti. Non devi essere più così zelante nel combattimento”.

Questa è tutta una distrazione! Tutta la strategia di Satana è farti distogliere gli occhi dalla vittoria della Croce. Vuole farti concentrare sulle tue debolezze, i tuoi peccati, le tue mancanze – e per questo aumenta l’intensità dei tuoi problemi e delle tue sofferenze attuali. Vuole farti credere che non sei abbastanza forte da andare avanti. Ma la tua forza non è il punto: la forza di Gesù è il punto!

Il fatto è che tutti noi dobbiamo combattere finché moriamo o finché Gesù non ritorna. Possiamo forse avere dei momenti di calma, periodi di sollievo. Ma finché saremo su questa terra, siamo ingaggiati in un combattimento spirituale. E non c’è fine a queste battaglie. Per questo Paolo dice che Gesù ci ha dato delle armi che sono potenti per abbattere le fortezze. Siamo stati equipaggiati con armi contro cui Satana non può resistere: la preghiera, il digiuno e la fede.

È giunto il tempo di distogliere lo sguardo dalle attuali afflizioni. Dobbiamo distogliere gli occhi dalle nostre prove e fissarli sul Capitano di questa guerra. Gesù tiene la chiave di ogni vittoria e lui ci ha promesso: “Vi ho dato tutte le armi di cui avete bisogno per la battaglia. Sono pronto e disposto a darvi forza nei momenti di debolezza”.