mercoledì 24 dicembre 2008

L’AMORE DI DIO CI VIENE TRASMESSO SOLO ATTRAVERSO GESÙ CRISTO

Secondo Giovanni, tutto l’amore di Dio dimora in Gesù; egli scrive, “E noi tutti abbiamo ricevuto dalla sua pienezza…” (Giovanni 1:16). In che modo abbiamo ricevuto l’amore del Padre? L’abbiamo ottenuto nel nostro essere in Cristo.

Ma, ti chiederai, cosa c’è di tanto importante nel sapere che l’amore di Dio ci viene trasmesso attraverso Gesù Cristo? In che modo potrebbe ciò avere un effetto sulla vita di tutti giorni?

In che modo l’amore di Dio ha effetto sulla nostra vita? Dobbiamo guardare a Cristo come nostro esempio. Gesù ci ha già detto che il Padre ci ama allo stesso modo in cui ha amato il Figlio. Perciò, che tipo di effetto ha avuto l’amore del Padre su Gesù?

“Da questo abbiamo conosciuto l’amore; egli ha dato la sua vita per noi” (1 Giovanni 3:16). Ecco il frutto dell’amore di Dio in Gesù: Egli ha donato Sé stesso in sacrificio per gli altri. La seconda metà del verso ci parla dello scopo dell’amore di Dio nella nostra vita. Leggiamo, “anche noi dobbiamo dare la nostra vita per i fratelli”. L’amore di Dio ci porta anche a presentare i nostri corpi come sacrificio vivente.

Hai mai pensato a cosa significhi deporre la tua vita per i tuoi fratelli e sorelle? Giovanni non sta parlando di diventare martiri in terra straniera. Non si riferisce all’essere un donatore di organi. E non intende nemmeno che noi prendiamo il posto di qualche criminale condannato a morte. Cristo soltanto fece un tale sacrificio. No, il solo tipo di cristiano che possa portare vita e speranza ai propri fratelli è un cristiano morto. Un tale servo è morto a questo mondo – ad ogni carnalità, orgoglio e ambizione.

Questo cristiano “morto” ha permesso allo Spirito Santo di fare un inventario spirituale della sua anima. Egli vede attraverso la corruzione e la malvagità nel suo cuore e, desideroso, corre all’altare di Dio, gridando, “Signore, consumami. Prendi tutto di me”. Egli sa che solo mediante la purificazione del sangue di Cristo può donare la propria vita per i suoi fratelli.